Kappel am Albis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kappel am Albis
comune
Kappel am Albis – Stemma
Kappel am Albis – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Zürich matt.svg Zurigo
DistrettoAffoltern
Amministrazione
Lingue ufficialiTedesco
Territorio
Coordinate47°13′44″N 8°31′38″E / 47.228889°N 8.527222°E47.228889; 8.527222 (Kappel am Albis)Coordinate: 47°13′44″N 8°31′38″E / 47.228889°N 8.527222°E47.228889; 8.527222 (Kappel am Albis)
Altitudine573 m s.l.m.
Superficie7,87 km²
Abitanti1 110 (2016)
Densità141,04 ab./km²
FrazioniHauptikon, Uerzlikon
Comuni confinantiBaar (ZG), Hausen am Albis, Knonau, Mettmenstetten, Rifferswil, Steinhausen (ZG)
Altre informazioni
Cod. postale8926
Prefisso01
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS0006
TargaZH
Nome abitantikappeler
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Kappel am Albis
Kappel am Albis
Kappel am Albis – Mappa
Sito istituzionale

Kappel am Albis (toponimo tedesco; fino al 1911 ufficialmente Kappel) è un comune svizzero di 1 110 abitanti del Canton Zurigo, nel distretto di Affoltern.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 1911[1] il paese veniva chiamato "Kappel" (che in tedesco significa "cappella"), in seguito è stato aggiunto "am Albis", cioè "vicino all'Albis", per distinguerlo da altri due villaggi svizzeri chiamati con lo stesso nome. L'Albis è una catena di colline lunga 19 km che attraversa buona parte del Canton Zurigo[senza fonte].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini di Kappel risalgono al 1185, quando è attestato per la prima volta il convento di Kappel, un monastero cistercense che adesso ospita solo attività commerciali[2]. Il paese è stato lo scenario delle Guerre di Kappel nel 1529 e nel 1531 (prima e seconda guerra di Kappel), durante i tumulti che hanno accompagnato la nascita della Chiesa Riformata Svizzera fondata da Huldrych Zwingli[1]. Durante la seconda battaglia di Kappel lo stesso Zwingli rimase ucciso; in sua memoria venne eretto un monumento nei pressi del casale di Näfenhäuser[senza fonte].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Martin Leonhard, Kappel am Albis, in Dizionario storico della Svizzera, 10 luglio 2006. URL consultato il 18 giugno 2018.
  2. ^ a b Magdalen Bless-Grabher, Convento di Kappel, in Dizionario storico della Svizzera, 7 aprile 2009. URL consultato il 18 giugno 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN142329797
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera