Justin Thomas (golfista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Justin Louis Thomas
Justin Thomas (golfer) after winning the 2017 PGA Championship.png
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 70 kg
Golf Golf pictogram.svg
Ranking
Best ranking
Palmarès
Oro PGA Championship 2017
Oro Haskins Award 2012
Oro FedEx Cup 2017
Oro PGA Player Of The Year 2017
Statistiche aggiornate al 17 giugno 2018

Justin Louis Thomas (Louisville, 29 aprile 1993) è un golfista statunitense, che partecipa al PGA Tour. Thomas raggiunge la notorietà nel 2017, quando vince quattro eventi del PGA Tour, tra cui il PGA Championship (la sua prima vittoria di un major), e guadagna il titolo di FedEx Champion.

Primi anni ed istruzione[modifica | modifica wikitesto]

È nato e cresciuto a Louisville in Kentucky. Suo padre, Mike Thomas, è nel settore del golf da trentadue anni ed è un membro della PGA americano da venticinque anni e suo nonno era un veterano del PGA Tour e del Senior PGA Tour.[1][2][3] Siccome suo padre è il professionista di circolo all’Harmony Landing Country Club a Goshen nel Kentucky dal 1990, Justin inizia a giocare molto presto, a due anni prende le sue prime lezioni e a otto inizia a partecipare ai tornei. Frequenta il liceo St. Xavier e, secondo le leggi americane, avendo frequentato il primo anno di scuola superiore (freshman), può partecipare al Wyndham Championship del PGA Tour nel 2009. Thomas si diploma nel 2011 e in seguito frequenta l’Università dell’Alabama a Tuscaloosa, in cui vince per sei volte il Crimson Tide e gioca nella squadra nazionale. Nel 2012 vince l'Haskins Award come miglior golfista universitario.[4][5]

Carriera da professionista[modifica | modifica wikitesto]

Thomas passa professionista nel 2013. Riceve la carta per giocare nel WebTour.com attraverso un torneo di qualificazione. Partecipa al suo primo evento da professionista con il Nationwide Children’s Hospital Championship nel 2014, che vince.[1] Thomas si posiziona quinto nella classifica stagionale del WebTour.com e terzo dopo le WebTour finals; guadagnandosi la carta del PGA Tour per la stagione 2015.Thomas si piazza trentaduesimo nella FedEx Cup, perdendo il Rookie of the Year Award contro Daniel Berger.[3]

Il 1º novembre 2015, Thomas vince il CIMB Classic in Kuala Lumpur, la sua prima vittoria di un evento del PGA Tour. Batte l’australiano Adam Scott di un colpo, evitando un doppio bogey imbucando un putt di 1,8m per il par. Chiudendo il suo secondo giro con 61 colpi, Thomas guadagna la vittoria con 26 colpi sotto il par.

Vittorie stagione 2016-2017[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 Thomas difende il titolo in Kuala Lumpur, supera di tre colpi il giapponese Hideki Matsuyama, concludendo con 23 colpi sotto il par. Vincendo, Thomas ottiene la seconda vittoria del PGA Tour. Nel 2017, Thomas si aggiudica la terza vittoria del PGA Tour al SBS Tournament of Champions nelle Isole Maui, con uno score complessivo di 22 colpi sotto il par.[6] La settimana successiva, Thomas partecipa al Sony Open alle Hawaii. Vince con un distacco di 7 colpi dall’inglese Justin Rose e 8 colpi dal ventiquattrenne statunitense Jordan Spieth, ristabilendo il record dello score più basso del PGA Tour appartenente a Tommy Armour III. Thomas inoltre diventa il settimo giocatore nella storia del PGA Tour ha finire un round sotto i 59 colpi, iniziando e finendo il suo primo giro con due eagle. Questa vittoria lo porta al primo posto delle FedEx cup e in cima alla Money List.[7]

Ad agosto, Thomas vince il suo primo major, il novantanovesimo PGA Championship disputato sul percorso del Quail Hollow a Charlotte, nel North Carolina. Kevin Kisner con quattro bogeys nelle buche 7-9-13 e 18 lascia il comando a Thomas, che con un birdie si distacca di due colpi dal secondo. Finisce il torneo con 8 colpi sotto il par davanti all’italiano Francesco Molinari che conclude con 6 colpi sotto il par.[8]

A settembre Thomas vince il quinto torneo del PGA Tour, il Dell Technologies Championship disputato sul percorso del TPC Boston nel Massachusetts. Vincendo, Thomas conquista il 5º titolo del 2017, dopo aver vinto al PGA Championship, al Sony Open, all’SBS Tournaments of champions e al CIMB Classic. È secondo nella classifica generale dei FedEx Standings e possiede il titolo di golfista con più vittorie annuali.[9] Il 24 settembre 2017, Thomas diventa il FedEx Champion guadagnando dieci milioni di dollari.[10]

Vittorie stagione 2017-2018[modifica | modifica wikitesto]

Nell’ottobre 2017 Thomas vince al playoff contro l’australiano Marc Leishman, la CJ Cup nel Sud Korea.[11] Nel 2018, Thomas si aggiudica il 1º posto all’ Honda Classic, giocato ai Palm Beach Gardens in Florida. Chiude il torneo con 8 colpi sotto il par in parità con Luke List. Si disputa il playoff che Thomas vince imbucando il putt per il birdie.[12]

Vittorie nel PGA Tour[modifica | modifica wikitesto]

Legend
Major championships (1)
FedEx Cup playoff event (1)
Other PGA Tour events (6)
No. Data Torneo Score complessivo Sotto par Margine di

vittoria

Secondo classificato
1 1º nov 2015 CIMB Classic 68-61-67-66=262 −26 1 colpo Australia Adam Scott
2 23 ott 2016 CIMB Classic (2) 64-66-71-64=265 −23 3 colpi Giappone Hideki Matsuyama
3 8 gen 2017 SBS Tournament of Champions 67-67-67-69=270 −22 3 colpi Giappone Hideki Matsuyama
4 15 gen 2017 Sony Open nelle Hawaii 59-64-65-65=253 −27 7 colpi Inghilterra Justin Rose
5 13 ago 2017 PGA Championship 73-66-69-68=276 −8 2 colpi Italia Francesco Molinari, Sudafrica Louis Oosthuizen,

Stati Uniti Patrick Reed

6 4 set 2017 Dell Technologies Championship 71-67-63-66=267 −17 3 colpi Stati Uniti Jordan Spieth
7 22 ott 2017 CJ Cup 63-74-70-72=279 −9 Playoff Australia Marc Leishman
8 25 feb 2018 The Honda Classic 67-72-65-68=272 −8 Playoff Stati Uniti Luke List
9 5 ago 2018 WGC-Bridgestone Invitational 65-64-67-69=265 −15 4 colpi Stati Uniti Kyle Stanley

Playoff(s)[modifica | modifica wikitesto]

No. Anno Torneo Sfidante Risultato
1 2017 CJ Cup Australia Marc Leishman Vinto con un birdie alla ventesima buca
2 2018 The Honda Classic Stati Uniti Luke List Vinto con birdie alla ventesima buca
3 2018 WGC-Mexico Championship Stati Uniti Phil Mickelson Perso con il par alla ventesima buca

Major Championships[modifica | modifica wikitesto]

Anno Championship Score complessivo Margine di vittoria Secondo classificato
2017 PGA Championship −8 (73-66-69-68=276) 2 colpi Italia Francesco Molinari, Sudafrica Louis Oosthuizen, Stati Uniti Patrick Reed

Majors in carriera[modifica | modifica wikitesto]

Torneo 2014 2015 2016 2017 2018
The Masters T39 T22 T17
U.S. Open CUT T32 T9 T25
The Open Championship T53 CUT CUT
PGA Championship T18 T66 1 T6

     Vittoria

     Top 10

     Non partecipante

CUT =mancato il taglio

"T" indica la posizione in classifica condivisa con uno o più giocatori (tied)

Premi e titoli importanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Thomas è il giocatore più giovane che ha chiuso un giro con uno score di 59 colpi.[7]
  • Nel 2017 Thomas è il vincitore del Jack Nicklaus Award per essere stato nominato PGA Tour Player of The Year.[13]
  • Thomas raggiunge Tiger Woods, Jack Nicklaus e Jordan Spieth come giocatori hanno vinto cinque tornei, compreso un major, prima dei venticinque anni.[1]
  • Justin detiene il record come score più basso, in relazione al par del campo, nello U.S. Open.
  • Thomas è il più giovane giocatore ad aver passato il taglio in una gara del PGA Tour a sedici anni.[1]
  • Thomas vince il Golf Writers Association of The Year Award.[14]
  • Nel 2017 Thomas diventa FedEx Champion.[10]
  • Thomas è il primo giocatore dal 1970 a vincere tre dei primi cinque tornei del PGA Tour.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Justin Thomas | Biography, in Encyclopedia Britannica. URL consultato il 14 marzo 2018.
  2. ^ Justin Thomas Biography, su marriedbiography.com.
  3. ^ a b (EN) Justin Thomas: Meet the New Generation of Golf, su www.pelicanhillmagazine.com. URL consultato il 14 marzo 2018.
  4. ^ (EN) Justin Thomas - 2012-13 Men's Golf Roster - Alabama Athletics, su www.rolltide.com. URL consultato il 14 marzo 2018.
  5. ^ (EN) Justin Thomas | Official Website | Professional Golfer, su Justin Thomas | Official Website | Professional Golfer. URL consultato il 14 marzo 2018.
  6. ^ (EN) Thomas wins SBS Tournament of Champions, in PGATour. URL consultato il 14 marzo 2018.
  7. ^ a b c (EN) Thomas caps off record week with a win in Honolulu, in PGATour. URL consultato il 14 marzo 2018.
  8. ^ (EN) Dave Kindred, Justin Thomas' path to history includes a tiptoe through the Green Mile - Golf Digest, in Golf Digest. URL consultato il 14 marzo 2018.
  9. ^ (EN) Thomas shines in Dell Technologies win, in PGATour. URL consultato il 14 marzo 2018.
  10. ^ a b PGA Tour: vince un grande Justin Thomas, in Golf e Turismo - Golf e Turismo. URL consultato il 14 marzo 2018.
  11. ^ (EN) Thomas wins THE CJ CUP @ NINE BRIDGES in a playoff, in PGATour. URL consultato il 14 marzo 2018.
  12. ^ (EN) Justin Thomas edges Luke List in playoff to win Honda Classic, in Golf.com. URL consultato il 14 marzo 2018.
  13. ^ (EN) All in the family: 'A moment we'll never forget', in PGATour. URL consultato il 14 marzo 2018.
  14. ^ (EN) Thomas, Langer claim GWAA Player of the Year honors, in PGATour. URL consultato il 14 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]