Joseph Whitworth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sir Joseph Whitworth

Sir Joseph Whitworth, Baronetto (Stockport, 21 dicembre 1803Monte Carlo, 22 gennaio 1887), è stato un ingegnere e imprenditore inglese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Primi anni[modifica | modifica sorgente]

Whitworth nacque a Stockport, figlio di Charles Whitworth, un insegnante e pastore della Chiesa Congregazionista. Joseph frequentò le scuole ad Idle, vicino Leeds: fin dall'inizio mostrò un grande interesse per la meccanica e questa sua attitudine si rivelò in pieno quando iniziò a lavorare presso suo zio.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver lasciato gli studi, Whitworth divenne un apprendista a contratto presso uno zio filatore di cotone nello Derbyshire. Questo apprendistato durò quattro anni dopo di che lavorò per altri quattro anni come meccanico in una fabbrica a Manchester. In seguito si trasferì a Londra dove trovò lavoro presso Henry Maudslay, l'inventore del tornio per la filettatura delle viti, unitamente a James Nasmyth (inventore del martello a vapore) e Richard Roberts.

Withworth evidenziò una grande abilità come meccanico mentre lavorava per Maudslay, sviluppando macchine utensili di precisione ed anche introducendo un sistema per la costruzioni di telai in ferro per macchine utensili che fossero contemporaneamente più rigidi e meno pesanti. Whitworth lavorò anche per Holtzapffel & Co (costruttori di macchine per tornitura ornamentale) e per Joseph Clement. Mentre era presso l'officina di Clement collaborò alla costruzione della calcolatrice di Charles Babbage, la Macchina alle differenze. Whitworth ritornò ad Openshaw, vicino Manchester, nel 1833 per iniziare la produzione in proprio di torni ed altre macchine utensili che divennero famose per il loro elevato standard di lavorazione. A Whitworth è attribuita l'introduzione nel 1844 dell'unità di lunghezza detta Thou o mil, corrispondente ad un millesimo di pollice, cioè 2,54 centesimi di millimetro.[2] Nel 1853, insieme al suo amico di vecchia data, artista ed insegnante d'arte George Wallis (1811-1891), Whitworth fu nominato membro della commissione inglese per la New York International Exhibition. Ebbero modo di visitare vari siti industriali degli Stati Uniti ed il risultato del loro viaggio fu il rapporto 'The Industry of the United States in Machinery, Manufactures and Useful and Applied Arts, complied from the Official Reports of Messrs Whitworth and Wallis, London, 1854.'

Ne 1850, l'architetto Edward Walters ebbe l'incarico di costruire per Whitworth la residenza The Firs, un grande palazzo collocato nell'area di Fallowfield vicino Manchester, che è ancora oggi è utilizzato come Chancellors Hotel & Conference Centre.

Invenzioni[modifica | modifica sorgente]

Whitworth, durante gli anni '30 del 1800 rese popolare un metodo di produzione di accurate superfici piane usando una tecnica che utilizzava il cosiddetto "blu degli ingegneri" (una miscela di blu di Prussia e materiale oleoso steso su di una superficie metallica che viene a sua volta raschiata con un'altra superficie, di controllo. La rimozione del blu mette in risalto la posizione dei punti in rilievo sulla superficie in esame. Fino all'introduzione di queste tecniche di raschiamento, si ricorreva alle tecniche di lucidatura che davano risultati meno accurati. Ciò portò ad una esplosione dello sviluppo di strumenti di precisione che usavano queste tecniche per generare superfici piatte come base per l'ulteriore costruzione di forme precise.

La sua invenzione successiva, nel 1840, fu una tecnica di misurazione detta "end measurements" che utilizzava una superficie piana di precisione ed una vite per misura, entrambi di sua invenzione. Questo sistema che forniva una precisione di un milionesimo di pollice, venne presentato alla Great Exhibition di Londra nel 1851.

Nel 1841, Whitworth ideò uno standard per la filettatura che presentava un filetto con angolazione al vertice di 55° e con un passo standard per un diametro dato. Questo divenne ben presto il primo sistema standardizzato a livello nazionale, la sua adozione da parte delle imprese ferroviarie, che fino ad allora utilizzavano diverse filettature, ne favorì un'ampia diffusione. In seguito questo standard venne classificato come "British Standard Whitworth", noto con l'abbreviazione BSW e individuato col codice BS 84:1956.

Fucile Whitworth[modifica | modifica sorgente]

A Whitworth venne commissionata dal Dipartimento della Guerra britannico la progettazione di un sostituto del fucile Pattern 1853 Enfield, i cui difetti erano venuti alla luce durante la guerra di Crimea. La canna del fucile Whitworth presentava un diametro minore da 11mm e l'anima a sezione esagonale, sparava una pallottola esagonale allungata che aveva un rotazione più rapida rispetto al proiettile dell'Enfield. Le sue prestazioni durante le prove fatte nel 1859 lo fecero superiore al fucile Enfield, come venne riportato nel The Times del 23 aprile. Tuttavia il disegno della nuova canna si dimostrò facilmente soggetto ad incrostazioni e molto più costoso dell'Enfield nella manifattura, per questo non venne adottato dalle forze armate inglesi e finì per essere adottato dall'esercito francese. Un numero imprecisato di fucili Whitworth finì presso le truppe Confederate durante la Guerra di Secessione. Da tali armi presero il nome i tiratori scelti sudisti: Whitworth Sharpshooters.

Il fucile Enfield ad avancarica venne modificato nel fucile Snider-Enfield da Jacob Snider, un mercante di vini americano di origine olandese. Trasformando in questo modo i fucili Enfield esistenti, il costo di un "nuovo" Snider-Enfield a retrocarica ammontava a soli 12 scellini.

La regina Vittoria inaugurò nel 1860 la prima riunione a Wimbledon della British Rifle Association sparando con un fucile Whitworth da una postazione fissa. Il fucile centrò un bersaglio da una distanza di 366 metri.

Artiglieria a retrocarica[modifica | modifica sorgente]

Whitworth progettò anche un cannone a retrocarica del calibro da 70mm caricato con un proiettile da 5,75 kg e dalla gittata di 10 km. Il proiettile Withworth per scanalatura a spirale venne brevettato nel 1855. Anche questa arma non venne adottata dall'esercito britannico che preferì i cannoni di William George Armstrong, tuttavia venne utilizzata nella Guerra di secessione americana.

Mentre cercava di rinforzare la struttura delle bocche di cannone, Whitworth brevettò un procedimento detto "acciaio fluido compresso" per una colata di acciaio più omogeneo. Alcuni dei suoi pezzi fusi vennero esposti alla Grande Esposizione di Parigi del 1883.

Premi e memoriali[modifica | modifica sorgente]

Whitworth ricevette molti riconoscimenti per l'eccellenza dei suoi progetti e conseguì un notevole successo finanziario. Nel 1850, già membro della Royal Society e presidente dell'Ordine degli Ingegneri Meccanici, si fece costruire la residenza THe Firs a Fallowfield a sud di Manchester. Nel 1854 acquistò Stancliffe Hall a Darley Dale nel Derbyshire e vi si trasferì con la seconda Louisa nel 1872. Whitworth fornì quattro blocchi da sei tonnellate di marmo provenienti dalla cava di Darley Dale per la realizzazione delle statue di leoni della St. George Hall di Liverpool. Egli fondò a Manchester il Whitworth Institute, che in seguito divenne l'Ospedale in memoria della moglie.

Quale convinto sostenitore della formazione tecnica, Whitworth sostenne il Mechanic's Institute Tecnico di Manchester e contribuì alla fondazione del Manchester School of Design. Nel 1868, promosse l'assegnazione di una borsa di studio per lo sviluppo dell'ingegneria meccanica. In riconoscimento dei suoi successi e del suo sostegno all'istruzione, un edificio dell'Università di Manchester porta il suo nome e le cerimonie di laurea vengono tenute nella Whitworth Hall. La Whitworth Art Gallery sita nell'Università e l'adiacente Whitworth Park sono un lascito dell'ingegnere alla città di Manchester.

La fine[modifica | modifica sorgente]

Targa sul monumento commemorativo in Whitworth Park, Darley Dale eretto nel 1894
La tomba di Sir Joseph Whitworth Bart. nel cimitero della chiesa parrocchiale di Sant'Elena, Darley Dale, Derby (la tomba di Whitworth è quella centrale)

Nel gennaio del 1887, all'età di 83 anni, Sir Joseph Whitworth si spense mentre era a Monte Carlo dove si era recato nella speranza di migliorare il suo stato di salute. La salma, rimpatriata, venne sepolta nel cimitero della St Helen's Church a Darley Dale nel Derbyshire. Un dettagliato necrologio venne pubblicato nella rivista americana The Manufacturer and Builder (Volume 19, Issue 6, June 1887).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bradshaw (1985); pp. 57–58
  2. ^ Jo Edkins, Small units in Imperial Measures of Length, Jo Edkins. URL consultato il 23 settembre 2009.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Atkinson, Norman (1996) Sir Joseph Whitworth: "the World's Best Mechanician", Gloucester: Sutton Publishing Limited, isbn = 0-7509-1211-1
  • L. D. Bradshaw, Origins of Street Names in the City of Manchester, Radcliffe, Neil Richardson, 1985. ISBN 0-907511-87-2.
  • Kilburn, Terence (1987) Joseph Whitworth: Toolmaker, two editions, 1987 and 2002
  • Kilburn, Terence ( ) Darley's Lady Bountiful: Lady Louisa Whitworth
  • F. C. Lea, Sir Joseph Whitworth: a Pioneer of Mechanical Engineering, London, Longmans, Green, 1946.
  • Roe, Joseph Wickham (1916), English and American Tool Builders , New Haven, Connecticut, USA: Yale University Press, Reprinted by McGraw-Hill, New York and London, 1926 and by Lindsay Publications, Inc., Bradley, IL, USA (ISBN 978-0-917914-73-7)
  • Whitworth, Joseph (1873) Miscellaneous papers on mechanical subjects: Guns and Steel. London: Longmans, Green, Reader & Dyer

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 32809196 LCCN: n85283138