Joseph Ermend Bonnal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Joseph Ermend Bonnal (Bordeaux, luglio 1880Bordeaux, 14 agosto 1944) è stato un organista e compositore francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bonnal riceve la sua prima educazione musicale dal padre, a Bordeaux, e all'età di 17 anni viene ammesso nella classe di pianoforte di Charles-Wilfrid de Bériot al conservatorio di Parigi. Abbandona presto la classe di pianoforte per trasferirsi nella classe d'organo di Alexandre Guilmant (1837-1911). Nel 1904, dopo aver vinto un primo premio per organo e improvvisazione, inizia a seguire la classe di composizione di Gabriel Fauré. Nel corso di un soggiorno a Parigi ricopre il ruolo di maestro di cappella e organista in diverse chiese della capitale francese, sostituendo spesso organisti del calibro di Charles-Marie Widor, Louis Vierne, Charles Tournemire. Nel 1914 fa ritorno a Bordeaux.

Nel 1920 Bonnal viene nominato direttore del conservatorio di Bordeaux, dove fonda l'Orchestre des Concerts Rameau, il cui repertorio include ecletticamente opere di Debussy, Fauré, Dukas, Jean Cras, Tournemire, Rabaud, e le prime assolute di René de Castéra e Henri Tomasi. È durante questo periodo che si lega con una profonda amicizia al poeta Francis Jammes; amicizia questa che lo influenza anche compositivamente: è di questo periodo infatti l'oratorio Poèmes Franciscains (1926).

Nel 1940 succede al suo maestro e amico Charles Tournemire nella posizione di organista titolare della basilica delle Sante Clotilde e Valeria. Poco dopo viene nominato ispettore generale per l'educazione musicale. Nel corso di un viaggio d'ispezione nelle Landes viene colpito da un ictus e muore il 14 agosto 1944 nella sua città natale.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Sonata per violino e pianoforte, (1900)
  • Fantaisie Landaise per pianoforte e orchestra (1903)
  • Reflets solaires per organo (1905)
  • Menuet triste (En marge de Verlaine) per pianoforte (1924)
  • Noël désuet (En marge de Verlaine) per pianoforte (1924)
  • Pour bercer Nicole per pianoforte (1924)
  • À la manière de... per pianoforte (1924)
  • Soir aux Abatilles per pianoforte (1926)
  • Premier Quatuor à cordes (Primo quartetto d'archi) (1927)
  • Paysages euskariens per organo (1930)
  • Sinfonia per organo Media Vita (1932), primo premio del concorso degli Amici dell'Organo
  • Trio à cordes (1934)
  • Petite Suite basque (1934)
  • Noël pyrénéen per pianoforte (1937)
  • Monsieur le Sénéchal per pianoforte (1937)
  • Complainte pour l'enfant rêveur per pianoforte (1937)
  • Second Quatuor à cordes (1938)
  • Sinfonia per coro e orchestra (1939-40)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 10112654 · LCCN: n95108582 · GND: 128573201 · BNF: cb14793454j (data)