Joseph Dan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Joseph Dan in 3ª elementare, Israele

Joseph Dan in ebraico: יוסף דן? (Budapest, 1935), studioso ebreo del misticismo, ha insegnato filosofia ebraica per oltre 40 anni presso l'Università Ebraica di Gerusalemme. È stato il primo successore di Gershom Scholem alla cattedra di Misticismo ebraico di tale Università.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dan è nato nel 1935 a Budapest, in Ungheria, da dove fuggì con la famiglia a causa del nazismo e successivamente si stabilì a Gerusalemme. Tutti i documenti relativi a Joseph Dan (incluso il suo sito ufficiale) danno come luogo di nascita Bratislava, Slovacchia – versione creata da suo padre per evitare il rimpatrio forzato dalla Palestina che il governo britannico imponeva agli ebrei durante il mandato.[1]

In the Hebrew University of Jerusalem, Dan iniziò poi una laurea in Assiriologia e Pensiero Ebraico presso l'Università Ebraica di Gerusalemme. Sotto l'influenza del suo riverito insegnante Gershom Scholem, si concentrò sul misticismo ebraico. Ricevette il suo dottorato di ricerca nel 1964, sotto la guida di Isaiah Tishby, con una tesi intitolata The Speculative Basis of the Ethical Teachings of Chassidei Ashkenaz.[2]

Dopo aver scritto oltre 60 libri, Dan ha recentemente pubblicato i primi tre volumi di un progetto intitolato "Toledot Torat Hasod Ha'ivrit" ("Storia del Misticismo ed Esoterismo Ebraico", Centro Zalman Shazar, Gerusalemme), che egli descrive come "un tentativo da parte di un singolo individuo di scrivere la storia intera del misticismo ebraico: non una sintesi qualunque, ma piuttosto un vero e proprio compendio accademico per specialisti".[1]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1997, Dan ha ricevuto il Premio Israele per il "Pensiero Ebraico".[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sheleg, Yair, Mystic Circles, in ha-Aretz, 23/10/2008
  2. ^ Ebraico: "הבסיס העיוני לתורת המוסר של חסידות אשכנז"
  3. ^ "Israel Prize Official Site (Sito Ufficiale del Premio Israele)" - Premiati del 1997 (in ebraico) [1].

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN109167892 · ISNI (EN0000 0001 1032 3717 · LCCN (ENn81094238 · BNF (FRcb12108565h (data) · WorldCat Identities (ENn81-094238
Ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ebraismo