Josep Maria Bartomeu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Josep Maria Bartomeu nel 2015.

Josep Maria Bartomeu i Floreta, noto semplicemente come Josep Maria Bartomeu (Barcellona, 6 febbraio 1963), è un dirigente sportivo spagnolo, attuale presidente della squadra calcistica spagnola del Barcellona e della omonima squadra di basket.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Membro della ADELTE[1] (azienda impegnata nell'ambito aeroportuale) e della EFS[2], oltre che socio del club catalano dal 1974, Bartomeu ha ricoperto vari ruoli dirigenziali all'interno del club.[3]

Dirigente sportivo[modifica | modifica wikitesto]

È stato vicepresidente del Barcellona dal 2010 al 2014, anno in cui è succeduto a Sandro Rosell.[4] A causa delle dimissioni di quest'ultimo, per via del cosiddetto "caso Neymar",[5][6][7][8] il 23 gennaio 2014 Bartomeu assume la guida della società blaugrana.[9][10] Successivamente il suo mandato viene esteso fino al 2021.

Sotto la sua presidenza, il Barcellona ha conquistato quattro campionati, altrettante Coppe di Spagna, due Supercoppa spagnola, una Champions League, una Supercoppa europea e un Mondiale per club.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Barcellona: 2014-2015
Barcellona: 2015
Barcellona: 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Management, ADELTE.
  2. ^ EFS, EFS.
  3. ^ Josep Maria Bartomeu i Floreta, Fc Barcelona's Official Website, 23 gennaio 2014. URL consultato l'8 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2016).
  4. ^ Así es Josep Maria Bartomeu, El Mundo Deportivo, 29 gennaio 2014. URL consultato l'8 ottobre 2014.
  5. ^ Sandro Rosell si dimette, Josep Maria Bartomeu fino al 2016, fantagazzetta.com, 23 gennaio 2014. URL consultato l'8 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2014).
  6. ^ Caso Neymar, Cases al Barcellona: "Non ritiro la denuncia contro Rosell", Goal.com, 27 gennaio 2014. URL consultato l'8 ottobre 2014.
  7. ^ Barcellona nello scandalo per Neymar Il presidente Rosell indagato si dimette, ilgazzettino.it, 24 gennaio 2014. URL consultato l'8 ottobre 2014.
  8. ^ Sport: ROSELL SI DIMETTE «SPARITI» 38 MILIONI, ilgiornale.it, 24 gennaio 2014. URL consultato l'8 ottobre 2014.
  9. ^ Barcellona, Rosell di dimette da presidente. Lo sostituisce Bartomeu, La Gazzetta dello Sport, 23 gennaio 2014. URL consultato il 23 gennaio 2014.
  10. ^ Josep Maria Bartomeu, il nuovo presidente del Barcellona, Lapresse.it, 24 gennaio 2014. URL consultato l'8 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]