John Gill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Gill

John Gill (Kettering, 23 novembre 169714 ottobre 1771) è stato un teologo britannico.

Pastore protestante, predicatore e teologo rinomato del settecento inglese, apparteneva all'ala strettamente calvinista delle chiese battiste. E ricordato oggi soprattutto come predecessore di Charles Spurgeon e per il suo commentario all'intera Bibbia ancora oggi ampiamente utilizzato nel mondo evangelico e disponibile su Internet.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Kettering nel Northamptonshire, frequenta la Kettering Grammar School dove eccelle nei classici latini ed impara il greco classico all'età di soli 11 anni. Continua poi da solo a studiare un po' di tutto, dalla logica all'ebraico, di cui rimarrà appassionato per tutta la sua vita. All'età di 12 anni, Gill ode un sermone del pastore della sua chiesa, William Wallis, sul testo: "Dio il SIGNORE chiamò l'uomo e gli disse: «Dove sei?»" (Genesi 3:9) che lo conduce alla conversione. Farà però una pubblica confessione di fede solo più tardi a 18 anni.

Attività pastorale[modifica | modifica sorgente]

Sorgendo in lui la vocazione al pastorato viene chiamato ad accompagnare il ministero di John Davies a Higham Ferrers nel 1719. Diventa ministro della Chiesa dei battisti particolari di Goat Yard, Horsleydown, Southwark nel 1719. ]La sua attività come pastore evangelico durerà 51 anni. Nel 1757 la sua comunità ha bisogno di locali più grandi e così si trasferisce a Carter Lane, St. Olave’s Street, Southwark. Questa comunità aveva un tempo avuto come pastore Benjamin Keach e diventerà più tardi la New Park Street Chapel', e poi il Metropolitan Tabernacle guidato da Charles Spurgeon.

Durante il ministero del Gill, la comunità appoggia fortemente la predicazione di George Whitefield nella vicina Kennington Common.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Nel 1748 viene conferito a John Gill il titolo onorifico di dottore in teologia dall'Università di Aberdeen. Profondo studioso della Bibbia e autore prolifico, le sue opere più importanti sono:

Influenza[modifica | modifica sorgente]

John Gill è stato il primo maggiore teologo battista. La sua opera continua ad avere influenza nel XXI secolo. Si discute oggi il suo ruolo nella diffisione dell'Iper-calvinismo nel movimento battista[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Peter Toon, The Emergence of Hyper-Calvinism in English Nonconformity, 1689-1765. London: The Olive Tree, 1967.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Daniel, Curt. Hyper-Calvinism and John Gill. Unpublished Ph.D. dissertation, University of Edinburgh, 1983.
  • (EN) Ella, George (1995). John Gill and the Cause of God and Truth. Eggleston, England: Go-Publications.
  • Murray, Iain H. Spurgeon v. Hyper-Calvinism: The Battle for Gospel Preaching. Banner of Truth, 2000. ISBN 0851516920
  • (EN) Nettles, Thomas J. (1986). By His Grace and for His Glory: A Historical, Theological, and Practical Study of the Doctrines of Grace in Baptist Life. Grand Rapids: Baker Books. ISBN 0-8010-6742-1
  • (EN) Oliver, Robert W. History of the English Calvinistic Baptists: 1771–1892. Banner of Truth, 2006. ISBN 0851519202
  • (EN) Peter Toon, The Emergence of Hyper-Calvinism in English Nonconformity, 1689-1765. London: The Olive Tree, 1967.
  • (EN) Rippon, John (1838). Brief Memoir of the Life and Writings of the Reverend John Gill. Reprint: Hess Publications, 1998. ISBN 0-87377-920-7

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 3282286