Johann Peter Süssmilch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Johann Peter Süssmilch (Zehlendorf, 3 settembre 1707Berlino, 22 marzo 1767) è stato un matematico e statistico tedesco, fondatore della moderna demografia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò medicina e teologia presso le Università di Jena e di Halle e fu cappellano nell'esercito del re di Prussia Federico II, e quindi parroco a Ketzin, nel Brandeburgo. Dal 1742 fu prevosto presso lOberkonsistorialrat a Berlino (Cölln, parrocchia di San Pietro).

Dal 1745 fu membro dell'Accademia delle scienze prussiana. Fu in contatto con Lessing e Kant.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicò nel 1741 a Berlino un volume intitolato Die Göttliche Ordnung ("L'ordine divino")[1].

Si interessò inoltre di linguistica.

L'Ordine divino[modifica | modifica wikitesto]

Sulla base delle prime ricerche su larga scala sulla popolazione umana, di tipo statistico, sosteneva che l'esame dei fenomeni della vita (nascite, matrimoni e morti) e le correlazioni individuate tra la mortalità da un lato e la fertilità e i matrimoni dall'altra, rivelassero una regolarità che l'autore considerava prodotto di un "ordine divino".

Trattò per primo del tasso di mascolinità della popolazione, rilevando una prevalenza dei nati maschi (1050 maschi ogni 1000 femmine)

L'opera si diffuse nel Regno Unito, nei Paesi Bassi, in Svizzera, Svezia e Ungheria; rimase invece sconosciuta in Italia e in Francia. Le sue tavole erano ancora utilizzate dalle compagnie di assicurazione nel XIX secolo.

Già la prima edizione mostra di adottare un metodo matematico-statistico, mentre la seconda edizione, più ampia, si estende alle correlazioni economiche e sociali dello sviluppo della popolazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'opera fu ripubblicata in due volumi nel 1761-1762 sempre a Berlino in una seconda edizione. Ulteriori edizioni comparvero tra il 1765 e il 1798, riviste, dopo la morte dell'autore da Christian Jacob Baumann. (Hecht 1987, citato in bibliografia, p.31)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Traduzione francese dell'opera: Jacqueline Hecht (a cura di), "L'Ordre Divin" aux origines de la démographie, Presses Universitaires de France, Paris, 1979 (3 volumi).
  • Frederick S. Crum, "The statistical work of Süssmilch", in American Statistical Association, 7,55, 1901, pp. 1–46;
  • Joseph J. Spengler, "Johann Peter Süssmilch: Economist", in Atlantic Economic Hournal, 10,4, 1982, pp. 1–13;
  • Herwig Birg (a cura di), Ursprunge der Demographie in Deutschland: Leben und Werk Johann Peter Sussmilchs (1707-1767) (Forschungsberichte des Instituts fur Bevolkerungsforschung und Sozialpolitik, 11), New York - Frankfurt am Main 1986 (atti di un convegno tenutosi presso l'Università di Bielefeld nel 1984).
  • Jacqueline Hecht, "Johan Peter Süssmilch: A German Prophet in Foreign Countries", in Population Studies, 41, 1987, pp. 31–58.
  • Robert A. Horvárth, "Süssmilch's Methodological Impact on European Statistics", in International Statistical Review, 59,1, 1991, pp. 59–66.
Controllo di autoritàVIAF: (EN19777469 · ISNI: (EN0000 0000 8098 8207 · LCCN: (ENn82020684 · GND: (DE118814834 · BNF: (FRcb124687487 (data) · CERL: cnp01318896