Joachim Blüher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joachim Blüher

Joachim Blüher (Uelzen, 1953) è uno storico dell'arte e manager culturale tedesco. Dal 2002 è direttore dell'Accademia Tedesca di Roma Villa Massimo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Joachim Blüher studia storia dell'arte e archeologia a Magonza, Vienna, Roma e Bonn. Nel 1989 termina il suo dottorato di ricerca alla Rheinische Friedrich-Wilhelms-Universität di Bonn con una tesi dal titolo L'ex Rotonda di San Martino – Gerusalemme celeste nella Bonn del XII secolo. Durante gli studi lavora come restauratore in campo archeologico in Germania e Francia, come fotografo e come direttore di numerose mostre internazionali di design orafo. Dal 1989 al 1993 svolge la sua attività alla galleria Michael Werner, a Colonia e New York. Dal 1993 al 2002 dirige la propria galleria a Colonia. Dal 2002 Joachim Blüher è direttore dell'Accademia Tedesca di Roma Villa Massimo. La borsa di studio di Villa Massimo costituisce il riconoscimento più importante conferito agli artisti tedeschi all'estero.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joachim Blüher (ed.): Villa Massimo: Accademia Tedesca Roma 1910 – 2010, Wienand Verlag, Colonia, 2011, ISBN 978-3-86832-048-0.
  • Joachim Blüher (ed.): Villa Massimo: Deutsche Akademie Rom, fotografie di Martin Claßen, testi di Friedrich Christian Delius, Ulla Hahn, Brigitte Kronauer, Michael Krüger, Jochen Missfeldt, Martin Mosebach, Cees Noteboom, Arnold Stadler e Uwe Timm, in proprio, 2009, ISBN 978-3-00-030017-2.
  • Joachim Blüher: Mein Vater schaut aus dem Fenster, Trinker, Orangenesser, in: Georg Baselitz, Aus der Sammlung Deutsche Bank, Hermann Schmidt, Magonza, 1997. ISBN 3-87439-438-7.
  • Joachim Blüher: Georg Baselitz: Malelade, Michael Werner, Colonia, 1990.
Controllo di autorità VIAF: (EN169306375 · LCCN: (ENno2011136540