Jenny von Westphalen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jenny von Westphalen

Johanna Bertha Julie Jenny, Freiin von Westphalen (Salzwedel, 12 febbraio 1814Londra, 2 dicembre 1881) è stata una nobildonna tedesca, moglie di Karl Marx.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il padre, Johann Ludwig von Westphalen, primo barone (Freiherr) Westphalen (1770-1842), vedovo con figli a carico, insegnò alla Humboldt-Universität zu Berlin di Berlino. Johann Ludwig sposò Caroline Heubel (c.1775-1856) ed ebbe da lei due figli: Jenny ed Edgar (1819-30 settembre 1890). Suo nonno paterno, Christian Heinrich von Westphalen (1723-1792) sposò Jenny Wishart di Pittarow (1742-1811), della nobiltà scozzese, che ebbe una relazione con il Signore di Argyll.

Jenny e Karl Marx si sposarono il 19 giugno 1843 nella chiesa di San Paolo presso Bad Kreuznach. Dopo il matrimonio, i Marx si trasferirono nello stesso anno (1843) in rue Vaneau a Parigi, dove conobbero il poeta tedesco Heinrich Heine, che viveva in rue Matignon.

La coppia ebbe sette figli:

Le due figlie maggiori

Jenny von Westphalen morì nel 1881: la scomparsa fu per Marx un colpo durissimo, da cui non si sarebbe più ripreso fino alla sua dipartita, avvenuta nel 1883, poco dopo quella della figlia maggiore Jenny Caroline.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN87905388 · ISNI (EN0000 0001 2282 6936 · LCCN (ENn83053446 · GND (DE118578510 · BNF (FRcb11914933g (data) · CERL cnp01317895 · NDL (ENJA00621083 · WorldCat Identities (ENlccn-n83053446
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie