Jelenia Góra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jelenia Góra
distretto
Jelenia Góra – Stemma Jelenia Góra – Bandiera
Jelenia Góra – Veduta
Localizzazione
StatoPolonia Polonia
VoivodatoPOL województwo dolnośląskie COA.svg Bassa Slesia
Amministrazione
StarostaMarcin Zawiła
Territorio
Coordinate50°54′13″N 15°43′58″E / 50.903611°N 15.732778°E50.903611; 15.732778 (Jelenia Góra)Coordinate: 50°54′13″N 15°43′58″E / 50.903611°N 15.732778°E50.903611; 15.732778 (Jelenia Góra)
Altitudine350-1 416 m s.l.m.
Superficie109,22 km²
Abitanti83 463[1] (2011)
Densità764,17 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postaleda 58-500 a 58-588
Prefisso(+48) 075
Fuso orarioUTC+1
TargaDJ
Cartografia
Mappa di localizzazione: Polonia
Jelenia Góra
Jelenia Góra
Sito istituzionale

Jelenia Góra (in slesiano Jelyńo Gůra, in tedesco Hirschberg im Riesengebirge, in ceco Jelení Hora) è una città polacca del voivodato della Bassa Slesia. Nel 2011 contava 83.463 abitanti[1] ed è la quarta città del voivodato. Dal 1975 al 1998 è stata il capoluogo del voivodato di Jelenia Góra.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la tradizione la città fu fondata tra il 1108 e il 1111 e le venne concesso il Diritto di Magdeburgo nel 1288. Nel 1526 entrò a far parte dei domini asburgici e successivamente venne annessa alla Prussia nel XVIII secolo. Nel 1945 fu assegnata alla Polonia a seguito della Conferenza di Potsdam, e la popolazione di lingua tedesca espulsa.

Quartieri cittadini:

  • Śródmieście – Innenstadt
  • Cieplice Śląskie-Zdrój, anche Cieplice Zdrój (Bad Warmbrunn)
  • Czarne (Schwarzbach)
  • Goduszyn (Gotschdorf)
  • Grabary (Hartau)
  • Jagniątków (Agnetendorf)
  • Maciejowa (Maiwaldau)
  • Sobieszów (Hermsdorf unterm Kynast, 1935–1945 Hermsdorf (Kynast))
  • Strupice (Straupitz)
  • Zabobrze
  • Zatorze

Persone legate a Jelenia Góra[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN123761320 · GND: (DE4025049-0
Polonia Portale Polonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Polonia