Isola di Feklistov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isola di Felikstov
Остров Феклистова
Shantar1z.png
Geografia fisica
Localizzazione Mare di Ochotsk
Coordinate 55°00′N 136°57′E / 55°N 136.95°E55; 136.95Coordinate: 55°00′N 136°57′E / 55°N 136.95°E55; 136.95
Arcipelago Isole Šantar
Superficie 372 km²
Dimensioni 40 km
Altitudine massima 485 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Russia Russia
Distretto federale Distretto Federale dell'Estremo Oriente
Kraj Territorio di Chabarovsk
Demografia
Abitanti 0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Distretto Federale dell'Estremo Oriente
Isola di Felikstov

[senza fonte]

voci di isole della Russia presenti su Wikipedia

L'isola di Feklistov (in russo Остров Феклистова, ostrova Felikstova) è un'isola della Russia nel mare di Okhotsk che fa parte dell'arcipelago delle isole Šantar. Amministrativamente appartiene al kraj di Chabarovsk del Distretto Federale dell'Estremo Oriente.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

L'isola con la sua superficie di 372 km² è la seconda isola dell'arcipelago in ordine di grandezza, dopo Bol'šoj Šantar; è lunga circa 40 km, il suo punto più alto è il monte Povorotnaja (г. Поворотная) con 485 m s.l.m.. Si trova circa 20 km ad ovest di Bol'šoj Šantar, al di là dello stretto Severnyj(Северный проливом).

Nella parte settentrionale, separato dal mare da una sottile striscia di terra, c'è il lago Lis'e (озеро Лисье), in cui si getta il fiume omonimo. Sulla costa meridionale dell'isola c'è la grande baia Lebjaž'ja (губа Лебяжья)[1] che si suddivide in tre baie minori: baia di Ėnegel'm[2], di Sobolev e di Rosset (Энегельма, Соболева, Россета). Nella baia di Ėnegel'm si trova la piccola isola Šilova (54°54′38.75″N 136°47′00.82″E / 54.910764°N 136.783561°E54.910764; 136.783561) e a sud di quella di Rosset c'è l'isola di Suchotin.

La maggior parte dell'isola è ricoperta dalla taiga.

Sull'isola sono stati scoperti giacimenti di metalli del gruppo del platino[3][4] e l'isola fa parte di una delle maggiori fasce metallogeniche dell'Asia nord-orientale (la Kondyor-Feklistov metallogenic belt[5])

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Mappa N-53-46
  2. ^ Prende il nome dall'ammiraglio Fëdor Petrovič Ėnegel’m (Энегельм, Фёдор Петрович)
  3. ^ Иванова А. М., Смирнов А. Н., Ушаков В. И. Кайнозойский шельфовый рудогенез. // Разведка и охрана недр. — 2005. — № 6.
  4. ^ Native sources of "blacksand platinum" in placers on Feklistov Island (Shantarskie Islands, Sea of Okhotsk)
  5. ^ Summary of Major Metallogenic Belts in Northeast Asia

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]