Iperpituitarismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Iperpituitarismo
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 253.1
ICD-10 (EN) E22

L' iperpituitarismo è una condizione di eccessiva produzione di ormoni da parte dell'ipofisi. Può essere primitivo, nel caso la produzione ormonale in eccesso sia dovuto a tumori secernenti, oppure più raramente secondario, qualora l'iperproduzione derivi dalla mancanza del feedback negativo, ovvero nei rari casi di tumori ipotalamici secernenti o nel caso di non adesione alla terapia ormonale sostitutiva.

Meccanismo fisiopatologico[modifica | modifica wikitesto]

La parte anteriore dell'ipofisi, chiamata adenoipofisi, è deputata alla produzione di prolattina, ACTH, TSH, FSH, LH e GH. Lo stimolo alla produzione degli ormoni è conseguente al rilascio, da parte dell'ipotalamo, di fattori di rilascio specifici per gli ormoni ipofisari, prodotti quando i livelli ormonali di cortisolo, tiroxina, estrogeni, progesterone oppure durante la lattazione per quanto riguarda la prolattina e durante la crescita per quanto riguarda il GH. La presenza di un tumore secernente uno qualsiasi degli ormoni ipofisari, causerà un aumento dei livelli degli ormoni periferici e la conseguente manifestazione clinica. È da dire che raramente i tumori ipofisari secernenti producono un solo tipo di ormone, molto più spesso l'increzione ormonale è molteplice.

Manifestazioni cliniche[modifica | modifica wikitesto]

Eccesso di prolattina[modifica | modifica wikitesto]

I prolattinomi sono i tumori ipofisari secernenti più comuni, rappresentandone circa il 35%. Negli uomini l'increzione di prolattina causa ginecomastia, impotenza sessuale e infertilità; nelle donne causa galattorrea, amenorrea, impotenza e infertilità; nel bambino può portare a pubertà precoce.

Eccesso di ACTH[modifica | modifica wikitesto]

L'eccesso di ACTH causa la Sindrome di Cushing, con aumento dei livelli di cortisolo, aldosterone e ormoni sessuali maschili. La sintomatologia comprende diabete, ipertensione arteriosa, mascolinizzazione nella femmina, alterazioni psicologiche; nel bambino può portare a pubertà precoce. Importante è la diagnosi differenziale con il microcitoma polmonare, anch'esso producente ACTH.

Eccesso di TSH[modifica | modifica wikitesto]

L'eccesso di TSH causa un ipertiroidismo secondario, il cui corredo sintomatologico comprende astenia, anoressia, alterazioni cardiologiche e psicologiche; nel bambino può portare a pubertà precoce.

Eccesso di GH[modifica | modifica wikitesto]

L'eccesso di somatotropina, o GH, porta a una diversa sintomatologia nel bambino e nell'adulto. Nel giovane si ha gigantismo, con aumento di dimensione armonico di tutte le strutture osteomuscolari; nell'adulto è causa di acromegalia, in cui aumentano di dimensione solo piedi, mani e mandibola.

Eccesso di FSH o LH[modifica | modifica wikitesto]

È una situazione piuttosto rara; quando succede si ha generalmente ipogonadismo.

Cenni di terapia[modifica | modifica wikitesto]

Nel caso di adenoma dell'ipofisi secernente prolattina la terapia medica consiste in somministrazione di dopamino-agonisti; nel caso di fallimento la terapia è chirurgica, con rimozione dell'adenoma per via trans-sfenoidale, e/o radiologica, con irradiazione della sella turcica.


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.
  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina