Iommi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Iommi
Artista Tony Iommi
Tipo album Studio
Pubblicazione 17 ottobre 2000
Durata 51 min : 08 s
Dischi 1
Tracce 10
Genere Heavy metal
Etichetta Divine Records/Priority Records
Produttore Bob Marlette, Tony Iommi
Registrazione 1996 - 2000
Tony Iommi - cronologia
Album precedente
Album successivo
(2004)

Iommi è il primo disco solista di Tony Iommi, ex membro dei Black Sabbath, uscito nel 2000, ovvero dopo cinque anni di silenzio discografico: l'ultimo album in studio del gruppo prima della loro ricongiunzione nel 2013, Forbidden, è del 1995.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

La sua lavorazione è stata travagliata: infatti nel 1996 il chitarrista preparò un album con Glenn Hughes alla voce, ma decise di non pubblicarlo. Di lì a poco Iommi venne coinvolto nella reunion della formazione originale dei Black Sabbath, dovendo momentaneamente mettere da parte ogni velleità solistica. Infine iniziò a lavorare a questa opera, chiamando a sé vari cantanti e musicisti ed iniziando il sodalizio col produttore Bob Marlette, coautore delle musiche.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Laughing Man (In The Devil Mask) - Henry Rollins (Iommi, Marlette, Rollins)
  2. Meat - Skin (Iommi, Marlette, Skin)
  3. Goodbye Lament - Dave Grohl (Grohl, Iommi, Marlette)
  4. Time Is Mine - Phil Anselmo (Anselmo, Iommi, Marlette)
  5. Patterns - Serj Tankian (Iommi, Marlette, Tankian)
  6. Black Oblivion - Billy Corgan (Corgan, Iommi)
  7. Flame On - Ian Astbury (Astbury, Iommi, Marlette)
  8. Just Say No To Love - Peter Steele (Iommi, Marlette, Steele)
  9. Who's Fooling Who - Ozzy Osbourne (Iommi, Marlette, Osbourne)
  10. Into The Night - Billy Idol (Idol, Iommi, Marlette)

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal