Innocent Victim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Innocent Victim
Artista Uriah Heep
Tipo album Studio
Pubblicazione Novembre 1977
Durata 38:48
Dischi 1
Tracce 9
Genere Hard rock
Rock progressivo
Pop rock
Etichetta Bronze Records
Produttore Gerry Bron, Ken Hensley
Uriah Heep - cronologia
Album precedente
(1977)
Album successivo
(1978)

Innocent Victim è l'undicesimo album di studio della rock band inglese Uriah Heep.

Il Disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album della discordia. Neppure il tempo di metabolizzare il precedente Firefly e gli Uriah Heep danno alle stampe sempre nel 1977 uno degli album più discussi della propria discografia; ormai la strada intrapresa da Mick Box e soci è evidente, ed il sound viene ulteriormente limato rispetto al predecessore entrando in territori più affini al pop-rock che a quel sound più roccioso proposto fino a quel momento dalla band. Una scelta coraggiosa e, secondo i maligni, dettata da precisa strategia commerciale della Bronze Records, che farà acquisire nuovi fans alla band così come perderne diversi tra quelli di vecchia data. Free Me e The Dance sono i segni evidenti di questo cambio di stile.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Keep on Ridin' – 3:40 – (Hensley, Williams)
  2. Flyin' High – 3:19 – (Hensley)
  3. Roller – 4:41 – (Bolder, Ian McDonald)
  4. Free 'n' Easy – 3:05 – (Box, Lawton)
  5. Illusion – 5:05 – (Hensley)
  6. Free Me – 3:34 – (Hensley)
  7. Cheat 'n' Lie – 4:54 – (Hensley)
  8. The Dance – 4:49 – (Jack Williams)
  9. Choices – 5:49 – (Williams)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo