Immortal (Marina and the Diamonds)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Immortal
IMMORTALMarina&TheDiamonds.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaMarina and the Diamonds
GenereMusica elettronica
Indie rock
Dream pop
Pubblicazione
IncisioneFroot
Data1º gennaio 2015
EtichettaAtlantic Records
Durata5:24
Froot – tracce
Precedente
Savages
Successiva

Immortal è un brano musicale della cantante britannica Marina and the Diamonds, dodicesima traccia del suo terzo album in studio Froot.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicata sugli store digitali, insieme al pre-order dell'album, di tutto il mondo il primo giorno del 2015, la canzone è stata scritta interamente dalla cantante e prodotta da essa stessa insieme a David Kosten, come le due precedenti canzoni pubblicate.[1]

Il singolo è fortemente influenzato da musica elettronica mescolata alla musica indie e ad un pop delicato ed avvincente, con sonorità che convogliano nel dream pop.

La canzone è nata grazie ad un memoriale di guerra tenutosi in Polonia al quale la cantante ha partecipato.[2] In un'intervista, ha affermato:

« "E' una questione universale discutere su come fare il segno e su come ricordare la gente che non c'è più [...]. Ho iniziato a scrivere questa canzone quando sono andata ad un memoriale di guerra in Polonia. Qualcosa, qualcuno mi ha sorpreso...hanno detto: "E' un bellissimo memoriale, visitarlo ne è valsa la pena per ricordare chi non è con noi". Con questo concetto inizia la mia canzone »

(Marina Diamandis per "The Line of Best Fit")

Alla fine tutti noi moriremo, e anche se la terra finisse nel fuoco o se i mari si ghiacciassero, l'unico vero superstite sarebbe la memoria di chi non c'è più (Marina scrive "io nella tua memoria e te nella mia"). Le uniche cose che non muoiono mai nel tempo sono l'amore e il ricordo che si porta dietro di una persona amata. "Dobbiamo mantenere viva la memoria delle persone buone che nella loro vita hanno dovuto affrontare esperienze dolorose" ha scritto Marina Lambrini Diamandis sul suo sito, sotto il testo ufficiale di Immortal.[3][4][5]

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Il video, che richiama alla mente alcuni di quelli di Lana Del Rey,[6] viene caricato su YouTube il 31 dicembre del 2014 e anch'esso riceve buoni giudizi critici. È stato girato in un grande spazio chiuso, e mostra Marina che cammina e che compie lievi passi di danza. Dietro di lei, sono proiettate immagini retro che ritraggono persone che si divertono, come bambini che giocano e adulti che danzano felicemente.[7]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Anche Immortal, come i suoi due predecessori, riceve il plauso dalla critica internazionale. Il sito britannico "PopCrush" scrive che "Marina ha iniziato il nuovo anno continuando a descrivere il naturale ciclo della vita, dall'inizio alla fine, descrivendo minuziosamente tutto ciò che vi è nel mezzo. Marina non è mai stata un'artista in grado di addolcire le cose, mantenendo quasi sempre un aspetto "dark" e malinconico, e quest'ultima canzone non fa eccezione! È strana la scelta di una traccia così dopo la pubblicazione quasi ingannevole di Happy: se lì troviamo, seppur in un contesto malinconico, un senso di felicità ritrovata, qui si percepisce paura per la morte inevitabile dell'uomo".[8] Billboard ha valutato la canzone 3,5 stelle su 5.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche digitali (2015) Posizione
massima
Regno Unito[9] 78
Irlanda[10] 72
Finlandia[11] 50
Grecia[12] 28
Euro Singles Hot 200[12] 136
Europ Digital Top 200[13] 116

Date di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Paese Data Casa discografica Formati
Mondo 1º gennaio 2015 Atlantic Digital Download
Regno Unito Regno Unito 2 febbraio 2015[14] Atlantic, Neon Gold LP

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Immortal, Froot by Marina and The Diamonds, iTunes Store (IT). Apple, 1º gennaio 2015. URL consultato il 1º gennaio 2015.
  2. ^ Immortal, come è nata la canzone, su thelineofbestfit.com. URL consultato il 1º gennaio 2015.
  3. ^ Immortal, testo ufficiale, su marinaandthediamonds.com. URL consultato il 1º gennaio 2015.
  4. ^ Immortal, traduzione del testo, su nuovecanzoni.com. URL consultato il 2 gennaio 2015.
  5. ^ Citazione sotto il testo ufficiale del singolo, su rockol.it. URL consultato il 3 gennaio 2015.
  6. ^ Billboard: Immortal, su billboard.com. URL consultato il 2 gennaio 2015.
  7. ^ Immortal: Video ufficiale, su youtube.com. URL consultato il 1º gennaio 2015.
  8. ^ PopCrush: giudizio critico, su popcrush.com. URL consultato il 3 gennaio 2015.
  9. ^ charly1300.com, http://www.charly1300.com/ukdigital/ukdigital25.htm.
  10. ^ charly1300.com, http://www.charly1300.com/irelanddigital/irelanddigital25.htm.
  11. ^ charly1300.com, http://www.charly1300.com/finlanddigital/finlanddigital25.htm.
  12. ^ a b charly1300.com, http://www.charly1300.com/eurosingles/eurosingles372.htm.
  13. ^ charly1300.com, http://www.charly1300.com/eurodigital/eurodigital402.htm.
  14. ^ IMMORTAL/I'M A RUIN (Ep), su banquetrecords.com (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2014).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica