Il re è morto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il re è morto
Titolo originaleThe King is Dead
AutoreEllery Queen
1ª ed. originale1952
Genereromanzo
Sottogeneregiallo
Lingua originale inglese
AmbientazioneIsola Bendigo, Wrightsville
ProtagonistiEllery Queen
CoprotagonistiRichard Queen
SerieEllery Queen
Preceduto daL'origine del male
Seguito daLe lettere scarlatte

Il re è morto (titolo originale The King is Dead )è un romanzo giallo di Ellery Queen, pubblicato nel 1952.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ellery Queen, lo scrittore detective e suo padre Richard Queen, ispettore della Squadra Omicidi di New York, ricevono la visita improvvisa di Abel Bendigo, fratello del multimilionario King Bendigo, produttore di munizioni, che li ingaggia per scoprire l'autore delle lettere minatorie ricevute dal fratello King. Le lettere annunciano che King verrà ucciso in un giorno e un'ora ben precisi. I Queen seguono Abel nell'isola Bendigo, situata in mezzo all'Atlantico, dove "il Re" ha costruito un impero economico con tanto di sudditi e regina. Malgrado le precauzioni prese, nell'ora prestabilita il delitto avviene in circostanze straordinarie: in una stanza che è un vero e proprio bunker, chiusa ermeticamente da una porta d'acciaio, sorvegliata da diversi uomini.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

"Ellery Queen qui assume un sottofondo politico, e c'è anche un capitolo con un viaggio dove torna per nostalgia a Wrightsville. Ma non c'è molto mistero su chi sia stato il colpevole - è più una questione di come abbia fatto."[1]
"EQ usò anche il tema delle perquisizioni per sviluppare un diverso tipo di trama, specialmente in alcuni dei suoi lavori più tardi come Il Re è morto. Qui EQ conduce una perquisizione approfondita del vestiario di un morto, cercando un oggetto che non salta fuori, ma che avrebbe dovuto esserci. Il lettore deve cercare di indovinare quale oggetto manca dalla lunga lista di oggetti di abbigliamento. Francis M. Nevins chiama questo tipo di approccio 'l'indizio negativo'."[2]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Q.B.I. - "The King is Dead", su queen.spaceports.com. URL consultato il 24 aprile 2015.
  2. ^ (EN) Michael E. Grost, A Guide to Classic Mystery and Detection, su mikegrost.com. URL consultato il 24 aprile 2015.
Giallo Portale Giallo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giallo