Hipposideros halophyllus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Hipposideros halophyllus
Immagine di Hipposideros halophyllus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Hipposideridae
Genere Hipposideros
Specie H.halophyllus
Nomenclatura binomiale
Hipposideros halophyllus
Hill & Yenbutra, 1984

Hipposideros halophyllus (Hill & Yenbutra, 1984) è un pipistrello della famiglia degli Ipposideridi diffuso in Thailandia e Penisola malese.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 40,5 e 47 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 35 e 38 mm, la lunghezza della coda tra 25 e 28 mm, la lunghezza del piede tra 4,5 e 6,4 mm, la lunghezza delle orecchie tra 11,1 e 16 mm e un peso fino a 7 g.[3]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Le parti dorsali sono marroni con la base dei peli più chiara, mentre le parti ventrali sono biancastre. Le orecchie sono grandi, larghe, con l'estremità arrotondata e con un grande lobo antitragale rettangolare. La foglia nasale presenta una porzione anteriore piccola, stretta, senza fogliette laterali e con un profondo incavo centrale alla base inferiore, un setto nasale allargato e di forma discoidale, una porzione posteriore alta, con il margine superiore leggermente semi-circolare e con tre setti che la dividono in quattro celle superficiali. Nei maschi è presente una sacca frontale con l'apertura orizzontale, sostituita nelle femmine da un piccolo ciuffo di peli. La coda è lunga e si estende leggermente oltre l'ampio uropatagio. Il primo premolare superiore è piccolo e situato lungo la linea alveolare.

Ecolocazione[modifica | modifica wikitesto]

Emette ultrasuoni ad alto ciclo di lavoro con impulsi a frequenza costante di 180-185 kHz.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Si rifugia in grotte calcaree con piccole aperture preferibilmente sottosuolo dove forma gruppi fino a 200 individui. Ha un raggio di azione limitato a circa 2 km dai siti di riposo.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di insetti.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Vive nelle foreste.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa nella Thailandia centrale e peninsulare e nella Penisola malese settentrionale.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato che è previsto un declino della popolazione, stimata a meno di 10.000 individui, del 15% nei prossimi 15 anni, classifica H.halophyllus come specie vulnerabile (VU).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Douangboubpha , B. & Soisook, P. 2016, Hipposideros halophyllus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2016.3, IUCN, 2016.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Hipposideros halophyllus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Francis, 2008

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi