Harris Corporation

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Harris Corporation
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaPublic company
Borse valoriNYSE: HRS
S&P 500 Component
ISINUS4138751056
Fondazione1895 a Niles
Fondata daAlfred S. Harris
Sede principaleMelbourne
Persone chiaveWilliam M. Brown Presidente e CEO
SettoreIndustria della difesa e della comunicazione
Prodottisistemi elettronici, sistemi di comunicazione, spazio
Fatturato5,9 miliardi di $[1] (2017)
Dipendenti17.000 (2017)
Sito web

La Harris Corporation è una società internazionale con sede in Florida che si occupa del settore della comunicazione e dell'informazione tecnologica producendo apparecchiature di comunicazione wireless, attrezzature per sistemi elettronici, antenne terrestri e per lo spazio. Destinatari: il Governo degli Stati Uniti, la difesa, le aziende commerciali.

La Harris Corporation ha il maggior numero di dipendenti nella contea di Brevard in Florida (sono circa 6.400 gli impiegati in questa azienda sui 17.000 dipendenti totali della Harris). La società è stata la fondatrice della Intersil (Harris Semiconductor). La maggior parte delle nuove aziende del settore wireless, che si trovano nel sud della contea di Brevard sono state fondate e sono tuttora gestite da ex ingegneri e tecnici della Harris Corporation. La società telefonica Digital Systems (DTS), che era una divisione di Harris, è stata poi venduta all'azienda Teltronics.

La Harris Corporation è una delle prime 100 aziende federali ed è quotata alla Borsa di New York.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il processore Harris MR80C88

All'inizio l'azienda è fondata con il nome di Harris Automatic Press Company con sede in Niles, in Ohio nel 1895. Nei successivi sessant'anni l'azienda ha sviluppato le sue competenze nella litografia, nei processi e nelle macchine da stampa. In seguito, nel 1957, acquisisce la Intertype Corporation e la Gates Radio, una delle più grandi aziende di elettronica di trasmissione. In questo modo espande le proprie conoscenze nella trasmissione e nel typesetting. Nel 1959 rileva la PRD Electronics di Brooklyn, ampliando le proprie capacità nella tecnologia delle microonde.

Nel 1967 la Radiation, Inc. di Melbourne si fonde con la Harris Corporation. La Radiation, Inc. era uno sviluppatore di antenne, circuiti integrati, modem: sfruttava le proprie conoscenze sui semiconduttori; in seguito questo ramo dell'azienda darà origine all'Intersil nel 1999, e la sede della società sarà spostata da Cleveland a Melbourne nel 1978. Nel 1969 la Harris Corporation acquisisce la RF Communications Corporation e la Farinon, e continua il suo sviluppo nei prodotti a microonde. La apparecchiature per la stampa sono vendute nel 1983, prenderanno il nome di GSS Printing Equipment e in seguito saranno acquisite dalla Lanier Worldwide, che è stata affiliata alla Harris Corporation sino alla fine degli anni novanta. Nel 1980 la Harris compra la parte dell'azienda Radio Corporation of America che si occupava dei semiconduttori. Questo avviene dopo l'acquisizione della stessa RCA da parte della General Electric. In seguito questa divisione sarà venduta alla Texas Instruments.

Nel 2005 la società ha speso 870 milioni di dollari in ricerca e sviluppo. Sviluppando un computer portatile utilizzato durante il censimento degli Stati Uniti del 2010: l'accesso protetto tramite scorrimento dell'impronta digitale garantisce che solo l'utente verificato abbia potuto accedervi. Nel gennaio 2011 la Harris Corporation ha riaperto la sua attività di avionica di Calgary, Alberta, con la Harris Canada Inc. L'ampliamento della struttura è dovuto anche ad un contratto (valore di 273 milioni di dollari) della durata di sei anni con il governo del Canada per il programma CF-18 Avionics Optimized Weapon System Support (OWSS).

Nel dicembre 2012 Harris Corporation vende per 225 milioni di dollari le sue attività di trasmissione di apparecchiature al Gruppo Gores che operava come Harris Broadcast e ora è GatesAir. Nel maggio 2015 acquisisce la concorrente Exelis Inc., operazione che quasi raddoppia le dimensioni dell'azienda. Due mesi più tardi, in luglio, vende la divisione sanitaria Harris Healthcare Solutions a NantHealth.

Nel gennaio 2017 Harris cede la divisione servizi IT del governo a Veritas Capital per 690 milioni di dollari.

Chief executives[modifica | modifica wikitesto]

Chief executives
Nome Titolo Periodo
Alfred S. Harris Presidente 1895 – 1947
Vernon Mitchell 1947 – 1955
George S. Dively Chairman & CEO 1955 – 1972
Richard B. Tullis Chairman & CEO 1972 – 1978
Richard B. Tullis Chairman & CEO 1972 – 1978
Joseph A. Boyd Chairman & CEO 1978 – 1987
John T. Hartley Chairman & CEO 1987 – Giugno 1995
Phillip W. Farmer Chairman, CEO & Presidente Luglio 1995 – Gennaio 2003
Howard L. Lance Chairman, CEO & Presidente Febbraio 2003 – Ottobre 2011
William M. Brown CEO & Presidente Novembre 2011 – Oggi

Consiglio di amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

  • William M. Brown - Amministratore Delegato
  • Howard L. Lance - Presidente del Consiglio
  • Thomas A. Dattilo
  • Terry D. Growcock
  • Lewis Hay III
  • Karen Katen
  • Stephen P. Kaufman
  • Leslie F. Kenne
  • B. David Rickard
  • Dr. James C. Stoffel
  • Gregory T. Swienton
  • Hansel E. Tookes II

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ HRS Income Statement - Harris Corporation Stock - Yahoo Finance, su finance.yahoo.com. URL consultato il 15 marzo 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 9289 1250