Hans Gude

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hans Fredrik Gude

Hans Fredrik Gude (Oslo, 13 marzo 1825Berlino, 17 agosto 1903) è stato un pittore norvegese, allievo di Andreas Achenbach.

All’età di dodici anni inizia a prendere lezioni di disegno e quattro anni dopo si reca a Düsseldorf per proseguire la propria formazione. Gude lascia Düsseldorf nel 1862 e si trasferisce nel Galles sperando di inserirsi nell’ambiente artistico inglese ma rimane piuttosto isolato. Nel 1864 rientra in Germania ed insegnerà presso le Accademie di Düsseldorf e Karlsruhe. Dopo vent’anni, viene nominato professore e membro del senato dell’Accademia di Berlino. La permanenza in Germania è interrotta da viaggi estivi in Norvegia finalizzati all’esecuzione di studi per i suoi quadri d’atelier.

Le opere giovanili sono tipicamente romantiche, rappresentano perlopiù vedute di montagna e idilliaci paesaggi assolati, soggetti che abbandonerà intorno al 1860 a favore di paesaggi costieri e marine. I suoi quadri sono una possente rappresentazione della forza della natura in tutti i suoi elementi e la presenza dell’uomo, appena accennata, appare del tutto marginale

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN74615628 · LCCN: (ENn91102499 · ISNI: (EN0000 0000 6678 8321 · GND: (DE116908629 · ULAN: (EN500004718