Hanjin Shipping

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hanjin Shipping
Logo
StatoCorea del Sud Corea del Sud
Forma societariasussidiaria
Fondazione1977
Chiusura2017
Sede principaleSeul
GruppoKorean Air
SettoreTrasporto
Prodotti
Sito webwww.hanjin.com/

La Hanjin Shipping è stata una azienda della Corea del Sud attiva nel settore dei trasporti e delle spedizioni, facente parte del gruppo Hanjin, di cui è sussidiaria. Rappresentava il core business ed era quotata alla Borsa di Corea con il numero 000700.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Con il diversificarsi degli investimenti del gruppo Hanjin il management sentì l'esigenza di riorganizzare il conglomerato aprendo la sussidiaria Hanjin Container Lines Ltd. nel 1977, che in seguito fu ribattezzata con il nome attuale Hanjin Shipping.

Nel 1997 la Hanjin acquistò anche la tedesca Senator Lines, dando vita alla Hanjin-Senator, che cessò le operazioni nel 2009 in seguito alla completa incorporazione della Senator, diventata sussidiaria della Hanjin.

Hanjin trasportava oltre 100 milioni di tonnellate di merci all'anno, con una flotta di oltre 200 navi e 11 terminal dedicati, situati in località strategiche come Long Beach, Tokyo, Kaohsiung, Pusan, Shanghai, Qingdao, Rotterdam e Port Kelang

Nel 2016 dichiarò bancarotta con 85 navi bloccate fuori dai porti[1]. Il governo della Corea del Sud dichiarò un prestito straordinario del valore di 90 milioni di euro. L'azienda tuttavia fallì nell'anno successivo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Crac Hanjin, la flotta fantasma coreana manda in tilt il commercio mondiale, in repubblica.it, 7 settembre 2016. URL consultato il 7 settembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1505156565716423500000 · WorldCat Identities (ENviaf-1505156565716423500000