HMS Inflexible (1907)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
HMS Inflexible
Inflexible LOC det 4a16122.jpg
La Inflexible a New York nel 1909
Descrizione generale
Naval Ensign of the United Kingdom.svg
Tipoincrociatore da battaglia
ClasseInvincible
ProprietàNaval Ensign of the United Kingdom.svg Royal Navy
Ordine1905
Impostazione5 febbraio 1906
Varo26 giugno 1907
Entrata in servizio20 ottobre 1908
Destino finaleradiata il 31 marzo 1920, avviata alla demolizione nel 1922
Caratteristiche generali
Dislocamento(carico) 17.570 t, 21.000 a pieno carico
Lunghezza161,57 m (linea di galleggiamento)
173 (fuori tutto) m
Larghezza24,03 m
Pescaggio9,07 m
Propulsione31 × caldaie Yarrow a fascio tubiero, 4 turbine Parsons ad accoppiamento diretto
4 assi elica
Velocità26,48 (nelle prove) nodi (49 km/h)
Autonomia3,090 n.mi. (5,720 km) a 14 nodi (16 mph; 26 km/h)
Equipaggio784
Armamento
ArmamentoAlla costruzione:
  • 8 pezzi da 12"/45 Mark X (305 mm) (4 torri binate)
  • 16 cannoni da 4"/40 QF (102 mm) (affusti singoli)
  • 7 mitragliatrici Maxim su affusti singoli
  • 5 tubi lancia siluri sommersi da 18" (456 mm), 4 in fiancata, 1 a prua
CorazzaturaCorazzatura alla costruzione:
  • Cintura: da 102 a 152 mm
  • Ponti: da 38 a 64 mm
  • Torri cannoni: 178 mm
  • Barbette: 178 mm
  • Torretta di comando: da 152 a 254 mm
  • Piastre protettive alla costruzione:

    • Verticali:
      • Paratie dei siluri: 64mm
    Mezzi aerei1 catapulta e 1 aereo di avvistamento dopo gli anni venti
    voci di incrociatori presenti su Wikipedia

    La HMS Inflexible fu un incrociatore da battaglia della Royal Navy, appartenente alla classe Invincible. Prestò servizio nella prima guerra mondiale partecipando alla battaglia delle Falkland, alle operazioni navali nei Dardanelli e alla battaglia dello Jutland; radiata per obsolescenza il 31 marzo 1920, fu avviata alla demolizione nel 1922.

    Storia[modifica | modifica wikitesto]

    Prima guerra mondiale[modifica | modifica wikitesto]

    Venne varata il 26 giugno 1907 ed entrò in servizio nel 1908, nel periodo antecedente la prima guerra mondiale. Partecipò all'inseguimento della SMS Goeben e della SMS Breslau all'inizio delle ostilità.

    Nel 1915 venne inviata nei Dardanelli per partecipare al tentativo alleato di eliminare l'impero Ottomano dalla guerra. Venne usata per la parte iniziale delle operazioni navali della campagna dei Dardanelli, tra le navi da battaglie britanniche della battaglia decisiva del 18 marzo 1915, dove, alle 4 del mattino, urtò una mina appartenente ad una linea difensiva posata il giorno prima da un posamine turco, il Nusret, a protezione della baia di Eren Köy: l'ordigno provocò un vasto squarcio sul lato di dritta a prua, allagando il locale lanciasiluri dove 39 uomini annegarono; a dispetto delle 1.600 tonnellate di acqua imbarcata, tuttavia, l'unità riuscì a ritirarsi e venne portata ad incagliarsi lungo la costa dell'isola Tenedos. Dopo alcune riparazioni d'emergenza l'unità fu trasferita a Malta, tornando poi in servizio ai primi di giugno quando rientrò nel Regno Unito[1].

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    1. ^ R. A. Burt, British Battleships of World War One Annapolis, Naval Institute Press, 1986, pp. 56-57. ISBN 0-87021-863-8.

    Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

    • (EN) Robert Jackson, History of the Royal Navy, Londra, Parragon, 1999, ISBN 0-7525-3219-7.

    Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

    Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]