Guy Rose

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il kimono azzurro

Guy Orlando Rose (San Gabriel, 3 marzo 1867Pasadena, 17 novembre 1925) è stato un pittore statunitense. Esponente dell'impressionismo americano, lavorò sia in Francia che in California.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Guy Rose nacque in una cittadina della California nella Contea di Los Angeles, settimo figlio di Leonard John Rose e di Amanda Jones. Suo padre era un eminente senatore della California e sua madre apparteneva ad una vasta famiglia di proprietari terrieri della California meridionale.

Nel 1876 il giovane Guy fu accidentalmente colpito al viso durante una battuta di caccia con i suoi fratelli. In quell'occasione, durante la convalescenza, cominciò a disegnare e a dipingere ad olio e all'acquarello. Nacque così in lui una sincera passione per l'arte.

Infatti, dopo il diploma alla "Los Angeles High School" (1884), fu mandato a San Francisco per completare un tirocinio presso la "California School of Design".

Nel 1888 partì per l'Europa e si stabilì a Parigi, dove poté iscriversi all'Académie Julian e seguire i corsi di Jean-Joseph Benjamin-Constant, di Jules Joseph Lefebvre e di Jean-Paul Laurens.

Nel 1894 fu premiato con una menzione d'onore al Salon di Parigi. Qualche tempo dopo rientrò in patria, ma si fermò a New York, dove insegnò arte all'Istituto Pratt e dove realizzò diverse illustrazioni per riviste come Harper's, Scribners e Century. Nel 1900 salpò di nuovo per la Francia, portando con sé la moglie Ethel. All'inizio si fermò a Parigi e passò l'inverno in Algeria, a Briska, dove eseguì tre sue opere molto conosciute. In seguito (1903) preferì risiedere a Giverny, dove acquistò una piccola casa. Lì conobbe Claude Monet (1904), che divenne suo amico e mentore. Inoltre, molti dei pittori impressionisti francesi che frequentavano o abitavano Giverny ebbero grande influenza su di lui, come testimoniano i paesaggi californiani che egli eseguì negli anni successivi.

Nel 1914 Rose tornò definitivamente in America e si stabilì a Los Angeles. Un anno dopo ricevette una medaglia d'argento all'Esposizione Internazionale Panama-Pacifico e una medaglia d'oro all'Esposizione Panama-California che si tenne a San Diego. Nel medesimo periodo iniziò l'insegnamento dell'arte presso la "Stickney Memorial School of Art" di Pasadena e dopo breve tempo fu nominato Direttore della scuola stessa.

Negli anni 1916, 1918 e 1919 espose al Museo d'arte della Contea di Los Angeles e nel 1921 vinse il Premio "William Preston Harrison" del Californian Art Club. Nello stesso anno, però, fu colpito da un ictus cerebrale e rimase in gran parte paralizzato.

Da tempo affetto da saturnismo, Guy Rose morì nel 1925 a 58 anni per l'aggravarsi dei suoi mali.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Ritratti[modifica | modifica wikitesto]

Paesaggi[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • E. Milton Hughes, Artists in California, 1786-1940, 1989
  • Will South, Guy Rose. An American Impressionist, 1995
  • Ruth Lilly Westphal, Plein Air Painters of California - The Southland, 1996

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN67277492 · ISNI (EN0000 0000 6678 4750 · LCCN (ENnr95045956 · GND (DE119504332 · ULAN (EN500017654 · WorldCat Identities (ENnr95-045956