Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Gustaf Fredrik Gyllenborg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gustaf Fredrik Gyllenborg. Litografia

Gustaf Fredrik Gyllenborg (Suinstad, 25 novembre 1731Stoccolma, 30 marzo 1808) è stato un poeta svedese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo percorso di studi culminò con la frequentazione dell'Università di Uppsala e di Lund, di cui divenne in seguito anche rettore.

Entrò a far parte del movimento illuminista del Tankebyggarorden (Ordine degli edificatori del pensiero) , uno dei primi gruppi letterari fondati da Carl Fredrik Eckleff.[1] e diresse in un primo tempo l'Accademia delle scienze e poi l'Accademia svedese.[2]

Nei suoi lavori più riusciti, Verldsföraktaren (Il dispregiatore del mondo), Ode öfver själens styrka (La forza dell'anima), Vinter-Qvädet (Canone d'inverno), Menninskians elände (La miseria dell'uomo), si dimostrò uno scrittore di ispirazione coraggiosa e austera, in aggiunta all'abilità di aver effettuato una mirabile saldatura poetica della tradizionale forma della letteratura svedese con le innovazioni provenienti dalla Francia.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ GUSTAF FREDRIK GYLLENBORG, Litteraturbanken (Swedish)
  2. ^ Svenska Akademien Archiviato il 15 marzo 2014 in Internet Archive. registro dei membri (SV)
  3. ^ Le Muse, De Agostini, Novara, 1965, vol. 5 p. 456

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN72193549 · ISNI (EN0000 0001 0654 9131 · GND (DE118941194 · BNF (FRcb12411638x (data) · CERL cnp00542938
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie