Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Gordian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gordian
闘士ゴーディアン
(Tōshi Gordian)
Gordian.png
I tre componenti del Gordian in azione
serie TV anime
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autori Yu Yamamoto (manga), Tatsuo Yoshida (ideazione serie)
Regia Shigeru Yanagawa, Eikichi Kojika, Hidenori Yamaguci, Masamune Ochiai (direzione)
Mecha design Masaharu Kawamori
Musiche Masayuki Yamamoto, Masayuki Jinbo
Studio Tatsunoko Production
Rete TV Tokyo
1ª TV 7 ottobre 1979 – 22 febbraio 1981
Episodi 73 (completa)
Durata ep. 20 min
Reti it. Televisioni locali, Telemontecarlo, Italia Teen Television, Cultoon
Genere mecha

Gordian (闘士ゴーディアン Tōshi Gordian?) è una serie televisiva anime tratta dall'omonimo manga di Yu Yamamoto e prodotta dalla Tatsunoko fra il 1978 e il 1979. Si compone di 73 episodi ed è stata trasmessa per la prima volta in Italia nel 1981 su alcune reti locali.[1]

Gordian è la composizione di tre robot come accade ad esempio in Diapolon ma, a differenza di quest'ultimo e da tutti gli altri anime prodotti fino a quel momento, i tre robot di cui esso è costituito non si configurano come singole parti di un più grande mecha per poi congiungersi formando così il suo corpo, bensì adottano una inusuale conformazione a matrioska in modo tale che ognuno inglobi completamente il precedente di scala più piccola, come fossero delle armature indossate una sull'altra. Perciò ciascun robot è effettivamente un singolo mecha di per sé, sebbene possa alla bisogna anche agire in maniera indipendente dal controllo umano diretto.

Questa particolarissima strutturazione robotica e le variazioni strategiche così generate presenti nei combattimenti e inserite negli episodi della serie hanno portato Gordian a essere dai fan considerato animazione di culto.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La vicenda vede come protagonista Daigo, un ragazzo molto estroverso figlio del dottor Otaki, geniale scienziato che dopo essere fisicamente morto è stato "computerizzato", ovverosia prosegue la sua esistenza senza più disporre del proprio corpo e vive così all'interno di un computer. La storia è ambientata a Victor City, una città futuristica il cui passato nasconde però un grande segreto.

Questa città viene improvvisamente attaccata dalla spietata razza aliena dei Madokter. Nonostante Victor City venga strenuamente difesa dalle sue forze militari, i Madokter sono numericamente soverchianti e soprattutto tecnologicamente superiori rispetto ai militari della città.
Proprio quando le forze nemiche stanno per prevalere, il dottor Otaki rivela l'esistenza di una segretissima generazione di robot totalmente innovativa composta da Protteser, Delinger e Garbin. Questi tre robot insieme formano Gordian, un potentissimo mecha progettato in modo da essere guidato da Daigo, il quale è dotato della capacità di comandare i tre robot anche telepaticamente.

Così Daigo Otaki si ritrova suo malgrado a essere catapultato in guerra e a interagire con Protteser, robot dalle dimensioni poco più grandi di Daigo che egli richiama nei momenti di pericolo e che può fungergli anche da armatura robotica aprendosi e permettendogli in questo modo di entrarci dentro.

Quando anche Protteser non si riveli sufficiente a respingere il nemico ecco che Daigo può chiamare in soccorso un robot più grande, Dellinger, capace di relazionarsi con Protteser allo stesso modo in cui quest'ultimo interagisce con Daigo e in caso di ulteriore pericolo anche Delinger può aprirsi e diventare perciò un involucro per Protteser.

Nell'eventualità di un pericolo gravissimo può intervenire un terzo robot, il più grande dei tre, ovverosia Garbin, che in caso di pericolo estremo può eventualmente anch'esso aprirsi e diventare pertanto il super contenitore di Delinger. Pertanto Garbin e Gordian sono di identico aspetto, ma è il contenuto a cambiare: Garbin è solo il robot più grande funzionante autonomamente mentre Gordian è l'insieme dei tre robot più l'uomo con cui essi sono telepaticamente in sintonia cioè Daigo.

In ogni puntata Daigo, insieme con i suoi robot, si trova ad affrontare i Madokter capeggiati dal perfido Gran Maestro Dokuma cui si vedono solo i due occhi fluttuanti e minacciosi. In seguito apparirà anche la sorella di Daigo, Saori, la quale nel prosieguo della guerra verrà ferita in battaglia cercando di guidare Gordian. Inseparabile dal protagonista la sua pantera nera, Clint, anch'essa di natura robotica.

Personaggi e armamenti[modifica | modifica wikitesto]

Gli eroi terrestri[modifica | modifica wikitesto]

  • Daigo: capelli castani lunghi sulle spalle, bella presenza, indossa una tuta color arancio-marrone chiaro e una lunga sciarpa bianca al collo, porta un cinturone armato di pistola come un perfetto cowboy.
    È il giovane protagonista, figlio dello scienziato Otaki. Allevato fin da quando era un bimbetto dal caro zio Gen, ingegnere nella cittadina di CapeVillage. Esperto di football americano, all'inizio della serie si arruola volontariamente nell'esercito di difesa-terra chiamato Mechacon e che risiede a VictorCity; si dimostrerà ben presto esser molto restio nei confronti della disciplina e del rispetto dei regolamenti.
    Grazie a Saori entrerà in possesso di Gordian, un triplice robot costruito apposta per esser guidato da lui. Si sposta in motocicletta.
  • Saori: con lunghi capelli biondi ed un vestito verde, all'inizio della serie è rimasta ustionata al viso per aver guidato Gordian. Sorella maggiore di Daigo, è colei a cui è stata affidata fin dall'inizio la custodia di Gordian, vive in una base segreta assieme a Rose e Chokoma.
  • Rose: una ragazzina adolescente, porta i capelli biondi, una camicetta bianca scollata e dei pantaloncini rossi corti e attillati. Vive assieme a Saori alla base Santori, facendole da aiutante. Spesso fa prendere coscienza a Daigo degli impegni e responsabilità che si trova ad avere; è in competizione con Peggy per conquistarne l'affetto.
  • Chokoma: bambinetto orfano che abita alla base Santori, si accompagna spesso a Rose collaborando con Saori.
  • Peggy: giovane donna-soldato, fa parte dell'esercito Mechacon agli ordini di Barry, prova immediatamente una forte attrazione sentimentale nei confronti di Daigo. Non perde occasione per riprenderlo e cercar di renderlo caratterialmente un po' più maturo e adulto.
  • Barry Hawk: superiore militare di Daigo e Perry e comandante in capo dei Mechacon, impone il rispetto dei regolamenti ma si dimostra molto attaccato ai suoi sottoposti.
  • Dalph: fa parte anche lui del gruppo agli ordini di Barry. È un grassoccio soldato valoroso, compagno di stanza di Daigo fin dal primo giorno e suo grande amico.
  • Clint: pantera nera robotica compagna fedele di Daigo, lo aiuta nei combattimenti.
  • Professor Kyotaro Otaki: padre di Saori e Daigo, è lo scienziato che ha messo a punto il progetto X e i 3 Gordian.
  • Cross Cross: pistolero e killer mercenario.
  • Dottor Kibi: ex-collega di Otaki, collabora coi Mechacon.
  • Colonnello Hannoji: corpulento e burbero responsabile del reggimento ali ordini di Barry.
  • Kathi: la ragazza di Dalph.
  • Buck:

L'armamento terrestre[modifica | modifica wikitesto]

  • Gordian: il super robot che esce fuori dall'incastro di Protesser, Deringer e Garbin; è governato da Daigo che ne controlla le azioni con la sola forza del suo pensiero. I tre robot posson anche parzialmente agire in modo indipendente, ma se Daigo non si trova all'interno di uno di essi non sono capaci di combattere. Dotato di missile podalico, pugni atomici, lancia a raggio termico e spada solare.
  • Protesser: il minore dei 3 robot che compongono Gordian, ha in testa un casco di football americano e una palla ovale che lancia come arma.
  • Dellinger: il robot mediano, rosso e bianco, utilizza una spada da combattimento.
  • Garbin: il maggiore dei tre robot, blu e bianco, quando porta al suo interno anche gli altri due componenti si muta in Gordian assumendone tutte le potenzialità.
    Gordian è perciò una sorta di "mecha-matrioska" formata esternamente da Garbin al cui interno vi è Dellinger dentro il quale vi è Protteser e, contenuto in quest'ultimo, ha Daigo Otaki come guida umana.
  • Spada di Gen: arma costruita dallo zio di Daigo e consegnatagli poco prima della morte di questi. Può anche tramutarsi in scudo protettivo e lanciamissili

I cattivi invasori[modifica | modifica wikitesto]

  • Madocter: un popolo organizzato militarmente che si spaccia per "razza eletta", e si ritiene quindi degno di dominare l'intero universo. Gli esseri umani, essendo imperfetti e inferiori, devono pertanto essere eliminati senza alcuna pietà. Originari di Dokma, loro capo assoluto è Dokuma.
  • Dokuma: un essere sovraterreno che, grazie al gran libro dell'Apocalisse da lui scritto, impartisce i comandi e gli ordini che devono essere eseguiti dai suoi sottoposti. Appare unicamente su uno schermo nero sotto forma di un paio di occhi verdi brillanti. La sua brama di potenza lo spinge a cercare di impossessarsi del Progetto X, un set di documenti top secret del professor Otaki. Verrà distrutto nell'ultimo episodio.
  • Saxidar: generale anziano, a lui è affidato il libro sacro di Dokuma che viene letto e consultato prima di ogni missione.
  • Barras: uno dei comandanti dell'esercito Madocter, riesce a conquistare la fiducia di Dokuma e quindi a sorpassare gli altri generali e ministri, divenendo col tempo comandante in capo degli attacchi sferrati alla Terra. Muore negli episodi finali dopo un epico scontro con Gordian.
  • Clorias: biondo con occhiali neri, all'inizio della serie è uno dei capi militari. A seguito di un suo fallito tentativo di impossessarsi del potere a scapito degli altri generali, Barras lo lascia morire in battaglia per mano di Gordian.
  • Elias: una comandante, astuta e doppiogiochista, che cerca di guadagnare posizioni di potere grazie al suo fascino.
  • Barbadas: dall'ampia capigliatura e con una barba che gli circonda l'intero volto, ha una benda su un occhio. Sottoposto ai comandanti generali, è un ufficiale che spesso riceve l'incarico di guidare le azioni contro Gordian; morirà in battaglia dopo poche puntate.
  • Truppa Madocter: i soldati degli invasori; portano un casco che ricopre parzialmente il viso e una tuta di color viola scuro; sono armati di fucili. I loro mezzi d'assalto sono macchine simili a granchi o a ragni che si possono unire formando dei giganteschi serpenti o millepiedi metallici. In ogni episodio della serie compare poi un differente mostro che viene lanciato contro Gordian nel tentativo di distruggerlo.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Sigla di apertura originale
Sigla di chiusura originale
  • Kibō ni Mukatte Hashire cantata da Daijirō Shiomi
Sigla italiana

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Il doppiaggio italiano è stato effettuato presso lo studio Edizioni Miguel sotto la direzione di Antonia Forlani.

Personaggi Doppiatori in giapponese Doppiatori in italiano
Daigo Yoshito Yasuhara Massimo Corizza
Saori Serena Spaziani
Dott. Kyotaro Otaki Kôichi Kitamura Giancarlo Padoan
Peggy You Inoue Rosalinda Galli
Marzia, madre di Peggy Claudia Ricatti
Joe Fabrizio Mazzotta
Dalph Kiyonobu Suzuki Gastone Pescucci
Chocoma Reiko Suzuki Laura Lenghi
Barry Rokuro Naya Giorgio Locuratolo
Roset Rihoko Yoshida Susanna Fassetta
Saxidaras Kôichi Kitamura Giancarlo Padoan
Elias Miki Kagawa Rita Di Lernia (1a voce)
Antonia Forlani (2a voce)
Anna Youko Asagami Gabriella Andreini (1a voce)
Susanna Fassetta (2a voce)
Barbadas Kazuya Tatekabe Pieraldo Ferrante
Voce Narrante Masatô Ibu Gabriele Carrara

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Gordian.

Gli episodi di Gordian non sono autoconclusivi e quindi sono spesso collegati tra loro. La serie è formata complessivamente da un'unica stagione di 73 episodi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gordian in Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga