Giuseppe Ciabattini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ciabattini nel 1927

Giuseppe Ciabattini (Aulla, 20 marzo 1884Milano, 1962) è stato un attore, regista e commediografo italiano.

Nel 1956 Ciabattini pubblicò due romanzi gialli sulla collana I gialli Mondadori[1][2], che si ispiravano a sei racconti lunghi, raccolti sotto il titolo di Sei casi per Tre Soldi. In un primo momento i racconti furono trasmessi a puntate alla radio[3], ma in seguito tutti pubblicati dalla Mondadori in appendice ai volumi del giallo.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

  • La bambola di Mimma (corto) (1914)
  • Addio felicità! (1914)
  • Il romanzo di Fabienne (1917)
  • La pecorella smarrita (1917)
  • Maternità (1917)
  • La figlia della tempesta (1917)
  • Tua per la vita (1917)
  • Uragano (1918) - anche sceneggiatore
  • L'ultima serata dei diavoli volanti (1920)
  • La principessa nera (1920)
  • Il mistero dello scafandro grigio (1920)
  • Avanti c'è posto..., regia di Mario Bonnard (1942)

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La prima ora, commedia in tre atti di Giuseppe Ciabattini, prefazione di Nino D'Aroma, Tivoli, Tip. Mantero, (1919)
  • Otto commedie: La prima ora. Il rogo. La draga. La morte degli eroi. Il secondo amante. Nai-ko. 7-6^. Tiziano in ascensore, Tivoli, Tip. Mantero, (1938)
  • Tre soldi e la donna di classe, Milano, A. Mondadori, (1956)
  • Tre soldi e il duca, Milano, A. Mondadori, (1956)
  • I gialli della fauna: Sei inchieste poliziesche nel Regno degli animali, Torino, Editrice Internazionale, (1957)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità SBN: IT\ICCU\RAVV\035114
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie