Giuseppe Barattolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giuseppe Barattolo (Napoli, 1882Roma, 1949) è stato un produttore cinematografico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1913 fonda la Caesar Film. Il suo forte impegno nel campo della cinematografia gli permette di diventare, oltre che membro dell'ENAC, direttore dell'Unione Italiana Cinematografica (UCI), che nasce nel 1919 per rinverdire i gloriosi giorni del cinema italiano d'anteguerra, puntando su costosissimi film epici, come il Quo Vadis (1923) di Georg Jacoby Gabriellino D'Annunzio, che si rivelerà un fallimento totale, tanto da portare al fallimento la casa di produzione.

All'inizio degli anni 30 realizza gli Stabilimenti Caesar Film situati alla Circonvallazione Appia, nei pressi della Via Latina, a Roma, che nel dopoguerra passeranno alla Titanus Appia, per essere demoliti nel 1967

Nel 1937 è alla Scalera Film, della quale dirige gli stabilimenti veneziani a partire dal 1943. Dopo gli avvenimenti bellici diventa un produttore indipendente.

Film prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV. La città del cinema, Napoleone editore Roma 1979

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]