Giuseppe Arigò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Arigò
Giuseppe Arigò.jpg

Sindaco di Messina
Durata mandato 1897 –
1899
Predecessore Gaetano D'Arrigo
Successore Antonino Martino

Deputato del Regno d'Italia
Legislature XXII
Circoscrizione Messina
Collegio

Dati generali
Partito politico Associazione Monarchica Liberale
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione Avvocato

Giuseppe Arigò (San Filippo del Mela, 21 giugno 1858Messina, 28 dicembre 1908) è stato un politico e avvocato italiano.

Era figlio del medico Rosario Arigò e di Angela Impò.

Laureato in giurisprudenza, esercitò la professione di avvocato a Messina, dove sposò Giuseppina Vadalà, da cui non ebbe figli.

Più volte consigliere comunale e provinciale, fu prosindaco e sindaco di Messina, dal 1897 al 1899.

Era legato politicamente al Marchese Ugo del Castillo di Sant'Onofrio, in quel periodo deputato del collegio di Castroreale e sottosegretario ai LL. PP. e agli Interni.

Presidente del consiglio direttivo dell'Associazione Monarchica Liberale, l'avv. Arigò fu eletto deputato al parlamento nazionale nel 1904, nel 1° collegio di Messina, vicendo il ballottaggio contro il socialista Giovanni Noè.

A Messina ricoprì diversi incarichi in Enti pubblici: Commissario al Regio Convitto Dante Alighieri, deputato all'Ospedale Civico, rappresentante della Società del Gas, ecc.

Morì vittima del terremoto di Messina del 1908.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia


Predecessore Sindaco di Messina Successore Messina-Stemma.png
Gaetano D'Arrigo 1897 - 1899 Antonino Martino