Giovanni Noè

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Noè
Noe giovanni.jpg

Deputato del Regno d'Italia
Legislature XXI, XXII
Gruppo
parlamentare
Partito Socialista Italiano
Collegio Messina

Dati generali
Professione avvocato

Giovanni Noè (Messina, 29 aprile 1866Messina, 28 dicembre 1908) è stato un avvocato, anarchico e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Durante e dopo aver compiuto gli studi tecnici, entra tra le file del radicalismo per poi passare a quelle anarchiche, le quali lo portano a collaborare con l'amico Francesco Lo Sardo e con lui, nel 1886, fonda il primo circolo anarchico di Messina intitolato ad Amilcare Cipriani[1].

Dopo esser diventato avvocato, fonda il fascio dei lavoratori di Messina e nel 1893 è eletto consigliere comunale ma viene presto accusato di cospirazione contro lo Stato e, dopo una breve latitanza, è arrestato nel 1894[1][2].

Aderisce in seguito al Partito Socialista ed è eletto alla Camera dei Deputati.

È tra le vittime del terremoto del 1908.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nel segno di Francesco Lo Sardo, su MessinaWebTv, 18 giugno 2011. URL consultato il 27 febbraio 2020.
  2. ^ Giovanni Noè, su revestito.it. URL consultato il 27 febbraio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie