Giovanni Targioni-Tozzetti (librettista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Targioni-Tozzetti

Sindaco di Livorno
Durata mandato 1911 –
1915
Predecessore Giuseppe Malenchini
Successore Rosolino Orlando
Targioni-Tozzetti (primo a sinistra) con Mascagni e Guido Menasci nel 1893.

Giovanni Targioni-Tozzetti (Livorno, 17 marzo 1863Livorno, 30 maggio 1934) è stato un librettista e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del poeta e scrittore Ottaviano[1], Giovanni Targioni-Tozzetti fu amico personale del compositore Pietro Mascagni, tanto che per lui scrisse vari libretti d'opera, fra i quali quello di Cavalleria rusticana, steso in collaborazione con Guido Menasci e il cui soggetto fu tratto da una nota novella di Giovanni Verga. Con Menasci scrisse anche il libretto per Regina Diaz di Umberto Giordano.

Fu sindaco di Livorno dal 1911 al 1915.

Libretti scritti per Pietro Mascagni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cfr. la voce Targióni Tozzétti, Giovanni, in «Enciclopedia Treccani».
  2. ^ Tra parentesi la data di prima rappresentazione

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàVIAF (EN59302877 · ISNI (EN0000 0001 0906 2353 · SBN IT\ICCU\CFIV\087257 · LCCN (ENn82208604 · BNF (FRcb14436767p (data)