Giovanni Rosadi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Rosadi

Deputato del Regno d'Italia
Legislature XXI, XXII, XXIII, XXIV, XXV, XXVI
Collegio Firenze
Sito istituzionale

Giovanni Rosadi (Lucca, 9 settembre 1862Firenze, 4 aprile 1925) è stato un politico e avvocato italiano.

Laureatosi in giurisprudenza a Pisa, esercitò la sua professione di avvocato a Firenze. Esponente della destra liberale, fu deputato dal 1900 al 1924, anno in cui venne nominato senatore.

Sottosegretario di Stato della Pubblica istruzione, nel governo Salandra I e nel governo Salandra II (1914-1916). Fu di nuovo sottosegretario alla Pubblica istruzione nel governo Nitti II (1920) e nel governo Giolitti V (1920-1921) con la specifica funzione per le Antichità e belle arti.

Precursore dell'ambientalismo, fu l'artefice - insieme a Benedetto Croce - della prima legge sulla protezione del paesaggio in Italia (n.748 del 1922)[1].

Gli viene attribuita la realizzazione del poema goliardico Processo di Sculacciabuchi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ambiente:parchi, per ceruti modifiche alla legge vanno respinte[collegamento interrotto], Archivio Agi, 24 settembre 1997.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN75933603 · ISNI (EN0000 0001 1674 589X · SBN IT\ICCU\RAVV\083469 · LCCN (ENno98065730 · GND (DE126855099 · BNF (FRcb165463526 (data) · BAV ADV11130202
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie