Giovanni Maria Galli da Bibbiena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Maria Galli da Bibbiena (Bibbiena, 1625Bologna, 1665) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pittore italiano, capostipite dei Galli da Bibbiena, nato a Bibbiena nel 1625 dal fiorentino Francesco Galli, podestà della cittadina toscana[1][2], e morto a Bologna il 21 giugno del 1665.

Fu messo a bottega presso Francesco Albani divenendone assistente ed addetto alle scene acquatiche. Produsse copie fedeli delle opere del proprio maestro prima di intraprendere una carriera in proprio.

Fu attivo soprattutto a Bologna, dove troviamo una sua Ascensione del 1651 presso la Certosa di Bologna e un affresco raffigurante San Bernardino e due Sibille presso la chiesa del buon Gesù.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jadranka Bentini, Deanna Lenzi, I Bibiena: una famiglia europea, Marsilio, Venezia 2000, p. 20
  2. ^ Luigi Crespi, Carlo Cesare Malvasia, Felsina pittrice, vite de' pittori bolognesi, Nella stamperia di Marco Pagliarini, Roma 1769, Tomo terzo, p. 83

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aa.Vv., I Galli Bibiena: una dinastia di architetti e scenografi, (a cura di) Deanna Lenzi, Wanda Bergamini, Editore Accademia Galli Bibiena, Bibbiena 1997
  • Jadranka Bentini, Deanna Lenzi, I Bibiena: una famiglia europea, Marsilio, Venezia 2000

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN80715816 · ISNI (EN0000 0000 6689 5135 · GND (DE136357474 · ULAN (EN500005453 · CERL cnp01153570