Giovanni Battista Zorzoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Battista Zorzoli (Vigevano, 1932) è un ingegnere e docente italiano, esperto in energia nucleare e in fonti energetiche rinnovabili.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fece parte del consiglio di amministrazione dell'Enel in quota Pci dal 1987 al 1993 e venne condannato a 4 anni e 6 mesi per corruzione[1] nel processo di Milano per le tangenti pagate all'azienda elettrica tra il 1986 e il 1992, poi parzialmente graziato[2] dal presidente Ciampi.

È presidente di Ises Italia[3], sezione italiana dell'International solar energy society.

Autore di numerose pubblicazioni tecniche e di 14 libri di argomento energetico, con Umberto Eco ha curato una Storia figurata delle invenzioni: dalla selce scheggiata al volo spaziale (Milano, Bompiani, 1961).

Negli anni sessanta è stato curatore del programma televisivo RAI Sapere.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Le dimensioni del potere, Milano, Bompiani, 1969
  • La ricerca scientifica in Italia, Milano, Angeli, 1970
  • Fisica sperimentale dei reattori nucleari, Milano, Feltrinelli, 1971
  • Vivere con il sole, Milano, Bompiani, 1978
  • Il dilemma energetico: per un nuovo medioevo tecnocratico o un nuovo umanesimo socialista?, Milano, Feltrinelli, 1979
  • Proposte per il futuro: scelte energetiche e nuovo modello di sviluppo, Milano, Feltrinelli, 1980
  • La formica e la cicala: proposte per uno sviluppo possibile, Roma, Editori riuniti, 1984
  • Il rischio e la necessità: tecnologie, sicurezza, sviluppo: un compromesso difficile, Milano, Mondadori, 1986
  • Il pianeta in bilico: il difficile equilibrio fra ambiente e sviluppo, Milano, Garzanti, 1988

Note[modifica | modifica wikitesto]