Giorgio di Reshaina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giorgio di Reshaina (... – floruit VII secolo) è stato uno scrittore siro.

L'isola di Arado (Siria)

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Egli svolse l'attività di storico. Fu acerrimo nemico di Massimo il Confessore, il grande difensore dell'ortodossia contro il monotelismo; e contro di lui scrisse una biografia fortemente critica. Il libro fornisce anche uno sguardo sugli avvenimenti del periodo.

«Dopo che Massimo salì a Roma, gli arabi presero il controllo delle isole del mare e si impadronirono di Cipro e di Arado, devastandole e catturando prigionieri. Conquistarono il controllo dell'Africa e soggiogarono quasi tutte le isole del mare; perché, seguendo il malvagio Massimo, la vendetta di Dio punì ogni luogo che aveva accettato il suo errore.[1]»

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ George of Reshaina, An Early Life of Maximus the Confessor, XXIII 312-13 p. 141. Trad. di Sebastian P. Brock, 1973

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]