Giorgio Agnelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giorgio Agnelli (Torino, 29 novembre 1929Rolle, 11 maggio 1965) è stato un imprenditore italiano membro della famiglia Agnelli.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Edoardo Agnelli e di Virginia Bourbon del Monte e quindi fratello di Clara, Susanna, Gianni, Maria Sole, Cristiana e Umberto Agnelli.

Studiò all'Università di Harvard negli USA, ma non poté partecipare alle attività industriali e finanziarie degli altri membri della famiglia a causa di una grave malattia[1][2][3]. Morì all'età di soli 35 anni in una clinica svizzera sul lago di Ginevra, ove era da tempo ricoverato[4]. Secondo la poetessa Marta Vio, che per circa dieci anni fu sua compagna, Giorgio soffriva da tempo di schizofrenia. I due si erano conosciuti nel 1946 sulla spiaggia di Forte dei Marmi, il luogo di villeggiatura della famiglia Agnelli[5].

Secondo il giornalista Antonio Parisi le circostanze della sua morte furono assai misteriose e non vennero mai chiarite[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giancarlo Galli, Gli Agnelli, il tramonto di una dinastia, p. 153
  2. ^ Alan Friedman, Agnelli and the network of italian power, p. 38
  3. ^ Angiolo Silvio Ori,Storia di una dinastia - Gli Agnelli e la Fiat, p. 155
  4. ^ M. Ripa di Meana e G. Mecucci, Virginia Agnelli, p. 216
  5. ^ M. Ripa di Meana e G. Mecucci, Virginia Agnelli, p. 223
  6. ^ Antonio Parisi, I misteri di casa Agnelli, Aliberti Editore, 2011, ISBN 978-88-7424-697-7.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie