Giochi Elettronici Competitivi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giochi Elettronici Competitivi
Gec - Giochi Elettronici Competitivi.pdf
AbbreviazioneGEC
TipoSettore Sportivo
Affiliazione internazionaleASI
Fondazione2014
ScopoPromozione degli eSports in Italia
Sede centraleItalia Roma
PresidenteGiorgio Pica
Membri65,000 (2018)
Mottol'esport in Italia
Sito web

Giochi Elettronici Competitivi (GEC) è un'organizzazione italiana che si occupa di sport elettronici.

Fa parte di ASI, disciplinando i giocatori, le multigaming, le sale LAN, gli organizzatori di eventi e supportando le aziende e i brand presenti sul territorio italiano.

A dicembre 2017 GEC contava più di 75 associazioni affiliate, oltre 50.000 atleti tesserati e più di 750 tornei ufficiali in Italia.

Nello stesso periodo del 2018, il numero è salito a 110 associazioni affiliate, 65.000 atleti tesserati e circa 1250 tornei all'attivo sul territorio nazionale[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

GEC nasce in occasione della conferenza stampa tenutasi il 27 ottobre 2014 durante la quale ASI - ente di promozione sportiva riconosciuta dal CONI - ha ufficialmente riconosciuto Giochi Elettronici Competitivi organizzazione responsabile della regolamentazione degli eSports per il solo circuito ASI.[2]

GEC nasce per:

  • Regolamentare e promuovere come discipline sportive gli e-Sport in Italia
  • Diffondere ed insegnare un corretto utilizzo dei videogame
  • Far crescere e sviluppare l’industria del gaming

Lega Prima[modifica | modifica wikitesto]

A settembre 2016 GEC e Romics hanno dato vita al primo campionato nazionale di sport elettronici Lega Prima. Alla kermesse partecipano le migliore otto squadre italiane e per la prima edizione è stato scelto come titolo League of Legends. In occasione della XX edizione del Romics, tenutasi dal 29 settembre al 2 ottobre 2016, sono state giocate dal vivo le prime due giornate del campionato che ha visto il proseguimento online fino a conclusione delle finali presso la XXI edizione del Romics ad aprile 2017.

L'ultima edizione del campionato si è svolta ad aprile del 2018, con un montepremi di 12.000€ ed il coinvolgimento delle migliori realtà sportive del momento.[3]

Formazione sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2018 GEC inaugura il Corso di Allenatori di esport di 1º livello[4] con certificazione tecnica ASI, nell'ambito della formazione nazionale del CONI per il conseguimento delle qualifiche degli operatori sportivi.[5]

Giochi principali seguiti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chi Siamo, su GEC Giochi Elettronici Competitivi. URL consultato il 14 dicembre 2018.
  2. ^ L'Asi crea il Gec: i videogiocatori saranno come sportivi, Gazzetta dello Sport, 30 ottobre 2014.
  3. ^ Romics 2018: lo spettacolo delle finali di Lega Prima e del torneo FIFA 18, su Everyeye.it. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  4. ^ GEC: presentati i corsi di formazione per allenatore dell'esport, su www.corrieredellosport.it. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  5. ^ Sistema Nazionale di Qualifiche degli Operatori Sportivi, su scuoladellosport.coni.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi