Gianluca Coci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gianluca Coci (Napoli, 29 gennaio 1970) è un traduttore e iamatologo italiano, esperto di letteratura giapponese moderna e contemporanea.

Si è laureato presso l'Istituto Universitario Orientale di Napoli. Ha conseguito il master e il dottorato in letteratura giapponese moderna e contemporanea presso Senshu University di Tokyo. Insegna lingua e letteratura giapponese presso l'Università degli studi di Torino.

È traduttore in italiano delle opere del premio Nobel Kenzaburō Ōe, di Natsuo Kirino e Randy Taguchi; ha inoltre tradotto romanzi di Kōbō Abe, Jakuchō Setouchi, Gen'ichiro Takahashi, Yasushi Inoue, Hideo Furukawa e altri. Ha vinto nel 2009 il Premio Mario e Guglielmo Scalise per la traduzione letteraria dal giapponese.

Come autore, ha pubblicato Utopia, sperimentalismo e rivoluzione nell'opera di Abe Kobo (Atmosphere libri/Asiasphere files, 2016), Abe Kobo sutajio to obei no jikken engeki (L'Abe Kobo Studio e il teatro sperimentale occidentale) (Sairyusha, 2005), e inoltre il racconto Gen di Hiroshima - Live at Disneyland, contenuto nel volume Nessuna Pietà (a cura di Marco Vichi e Luca Scarlini; Salani, 2009). Ha curato i volumi Scrivere per Fukushima (2013), raccolta di racconti e saggi a sostegno dei sopravvissuti del terremoto del Giappone orientale, e Japan Pop. Parole immagini suoni dal Giappone contemporaneo (2013).

Dirige le collane editoriali Asiasphere e Asiasphere files (Atmosphere libri, Roma), dedicate rispettivamente alla narrativa e alla saggistica dell'Asia orientale e del Sudest asiatico.

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Iijima Ai, Platonic sex (Puratonikku sekkusu), Rizzoli, Milano, 2004.
  • Abe Kobo, L'incontro segreto (Mikkai), Manni, Lecce, 2005.
  • Abe Kobo, Il quaderno canguro (Kangarū nōto) (con postfazione), Atmosphere libri, Asiasphere, 2016.
  • Oe Kenzaburo, Il salto mortale (Chūgaeri), Garzanti, Milano, 2006.
  • Oe Kenzaburo, Note su Hiroshima (Hiroshima nōto), Alet Edizioni, 2008.
  • Oe Kenzaburo, La vergine eterna (Rōtashi Anaberu Rī sōkedachitsu mimakaritsu), Garzanti, 2011.
  • Oe Kenzaburo, Il bambino scambiato (Torikaeko/Chenjiringu), Garzanti, 2013.
  • Oe Kenzaburo, L'eco del paradiso (Jinsei no shinseki), Garzanti, 2015.
  • Taguchi Randy, Presa elettrica (Konsento), Fazi/Lain, 2006.
  • Taguchi Randy, Antenna (Antena), Fazi/Lain, 2007.
  • Taguchi Randy, Mosaico (Mozaiku), Fazi, 2008.
  • Setouchi Harumi, La fine dell'estate (Natsu no owari), Neri Pozza, 2006.
  • Takahashi Gen'ichiro, Sayonara, gangsters (Sayōnara, gyangutachi) (con postfazione), BUR, 2008.
  • Shimamoto Rio, Inside (Inside), in AA.VV., No Geisha (ed. italiana a cura di G. Coci), Mondadori, 2008, pp. 39–62.
  • Hasegawa Junko, L'uovo infecondo (Museiran), in AA.VV., No Geisha (ed. italiana a cura di G. Coci), Mondadori, 2008, pp. 161–194.
  • Kirino Natsuo, Grotesque (Gurotesuku), Neri Pozza, 2008.
  • Kirino Natsuo, Real World (Riaru wārudo), Neri Pozza, 2009.
  • Kirino Natsuo, L'isola dei naufraghi (Tokyojima), Giano/Neri Pozza, 2010.
  • Kirino Natsuo, Una storia crudele (Zangyakuki), Neri Pozza, 2011.
  • Kirino Natsuo, Pioggia sul viso (Kao ni furikakaru ame), Neri Pozza, 2015.
  • Kirino Natsuo, La notte dimenticata dagli angeli (Tenshi ni misuterareta yoru), Neri Pozza, 2016.
  • Kirino Natsuo, IN (IN), Neri Pozza, 2018.
  • Yang Yi, Un mattino oltre il tempo (Toki ga nijimu asa), Fazi, 2010.
  • Ogawa Ito, Il ristorante dell'amore ritrovato (Shokudō katatsumuri), Neri Pozza, 2010 (Premio Bancarella Cucina 2011).
  • Ogawa Ito, La cena degli addii (Atsuatsu wo meshiagare), Neri Pozza, 2012.
  • Ogawa Ito, La locanda degli amori diversi (Nijiiro gaaden), Neri Pozza, 2016.
  • Minato Kanae, Confessione (Kokuhaku), Giano/Neri Pozza, 2011.
  • Abe Kazushige, Ride on Time (Ride on Time), in Gianluca Coci (a cura di), Scrivere per Fukushima, Atmosphere libri, 2013.
  • Abe Kazushige, Il proiezionista (Indivijuaru purojekushon), Calabuig, 2015.
  • Abe Kazushige, Nipponia nippon (Nipponia nippon), E/O, 2018.
  • Kawakami Mieko, Domenica dove? (Nichiyōbi wa doko e), Internazionale, n. 1134, 12, 2015, pp. 20-24.
  • Nakahara Masaya, Progresso sociale (Sōsharu wākā no tanjō), Internazionale, n. 1134, 12, 2015, pp. 66-69.
  • Furukawa Hideo, Belka (Beruka, hoenai no ka?), Sellerio, 2013.
  • Furukawa Hideo, Poola ritornerà (Puura ga modoru), in Gianluca Coci (a cura di), Scrivere per Fukushima, Atmosphere libri, 2013.
  • Furukawa Hideo, Alberi genealogici e altre conversazioni (Kakeizu sono hoka no kaiwa), in Gianluca Coci (a cura di), Scrivere per Fukushima, Atmosphere libri, 2013.
  • Furukawa Hideo, I due mostri (Kaibutsutachi), Internazionale, n. 1134, 12, 2015, pp. 78-85.
  • Furukawa Hideo, Tokyo Soundtrack (Saundotorakku), Sellerio, 2018.
  • Kakuta Mitsuyo, La cicala dell'ottavo giorno (Yōka me no semi), Neri Pozza, 2014.
  • Kakuta Mitsuyo, La ragazza dell'altra riva (Taigan no kanojo), Neri Pozza, 2017.
  • Nakamura Fuminori, Tokyo noir (Suri), Mondadori, Strade Blu, 2015.
  • Ito Seiko, Radio Imagination (Sōzō rajio), Neri Pozza, 2015.
  • Inoue Yasushi, Morte di un maestro del Tè (Honkakubō ibun), Skira, 2016.
  • Murakami Ryu, 69 (Sixty-nine) (con postfazione), Atmosphere libri, Asiasphere, mag. 2019.
  • Tanizaki Jun'ichiro, Le domestiche (Daidokoro taiheiki), Guanda, 2018.
  • Tanizaki Jun'ichiro, Nero su bianco (Kokubyaku), Neri Pozza, feb. 2019.
  • Murata Sayaka, La ragazza del convenience store (Konbini ningen), E/O, 2018.
  • Miura Shion, La grande traversata (Fune o amu), Einaudi, nov. 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 4844 7427 · LCCN (ENno2007102771 · WorldCat Identities (ENno2007-102771
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie