Gian Domenico Bertoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gian Domenico Bertoli (Mereto di Tomba, 13 marzo 1676Mereto di Tomba, 21 marzo 1763) è stato un archeologo, saggista, antiquario e canonico di Aquileia italiano. Fondò il Museo lapidario aquileiese.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1739 pubblicò a Venezia Le antichità d'Aquileia profane e sacre, opera apprezzata da Theodor Mommsen; di Bertoli possediamo un ricco epistolario, molti manoscritti e alcuni Scritti edificanti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Biografia (PDF), su uniud.it. URL consultato il 15 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2013).
Controllo di autoritàVIAF (EN36640312 · ISNI (EN0000 0000 4359 9018 · SBN IT\ICCU\BRIV\007435 · LCCN (ENno2004122563 · GND (DE1044648244 · BAV (EN495/172572 · CERL cnp02092251 · WorldCat Identities (ENlccn-no2004122563