George Quaintance

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

George Quaintance (Contea di Page, 3 giugno 19028 novembre 1957) è stato un pittore, scenografo, fotografo e ballerino statunitense, conosciuto inizialmente soprattutto all'interno della comunità gay per le sue creazioni di nudo maschile nella fotografia in stile beefcake.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Apertamente omosessuale fin dall'adolescenza, anche se in maniera molto discreta e da velato per non incorrere nella persecuzione legale allora vigente, fu brevemente sposato nel 1929 con Miriam Chester. Nel 1930 iniziò a lavorare come parrucchiere ma poco dopo decise di diventare illustratore di copertine di riviste.

Le sue opere, finemente disegnate e dipinte, raffiguranti scene ambientate in epoche e ambienti come il selvaggio far West o l'antica Grecia e l'antica Roma o l'ambiente dei matador, sono versioni idealizzate in cui uomini muscolosi, nudi o seminudi, si pongono in situazioni di intimo cameratismo.

La sua arte ha contribuito a creare lo stereotipo dello "stallone macho", ben presente all'interno del mondo omosessuale americano dell'immediato dopoguerra; pioniere dell'estetica gay ha influenzato anche molti artisti successivi tra cui Tom of Finland.

Morì per un attacco di cuore a 55 anni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mizer, Bob (a cura di), Complete Reprint of Physique Pictorial, 1951-1964, Cologne, Taschen, 1997.
  • George Quaintance, The Art of George Quaintance, 3rd, Janssen Verlag, agosto 2003, ISBN 978-1-919901-10-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN5937037 · ISNI: (EN0000 0001 1589 5044 · LCCN: (ENno2011038621 · GND: (DE126870683 · BNF: (FRcb162355356 (data) · ULAN: (EN500404098