Gelochelidon nilotica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sterna zampenere
Gull-billed Tern.jpg
Gelochelidon nilotica
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Ordine Charadriiformes
Sottordine Lari
Famiglia Laridae
Sottofamiglia Sterninae
Genere Gelochelidon
Brehm 1830
Specie G. nilotica
Nomenclatura binomiale
Gelochelidon nilotica
Gmelin, 1789
Sinonimi

Sterna nilotica

La sterna zampenere (Gelochelidon nilotica, Gmelin 1789) è un uccello della sottofamiglia Sterninae, nella famiglia dei laridi, e unica rappresentante del genere Gelochelidon.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

La sterna zampenere ha 6 sottospecie[1]:

  • Sterna nilotica nilotica
  • Sterna nilotica affinis
  • Sterna nilotica macrotarsa
  • Sterna nilotica aranea
  • Sterna nilotica vanrossemi
  • Sterna nilotica groenvoldi

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Vive in tutto il mondo, in Italia le nidificazioni sono rare, e ci sono pochissime colonie, in habitat nei pressi del mare. DESCRIZIONE La sterna zampe nere è caratterizzata da un piumaggio quasi interamente bianco a eccezione della testa che é nera , Il becco anch'esso nero e delle zampe nere ( da cui prende Il nome ) ; che creano forte contrasto col candore del piumaggio.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La sterna zampe nere deve il suo nome alle sue zampe palmate nere . Questa sterna , unica rappresentante del genere gelochelidon , ha il piumaggio quasi interamente bianco eccezion fatta per la testa che presenta un piumaggio nero. Il becco è di un colore molto scuro tendente al nero .

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli
  1. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Laridae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 18 maggio 2014.