Galemys pyrenaicus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Desman pirenaico[1]
Galemys pyrenaicus 01 by-dpc.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Soricomorpha
Famiglia Talpidae
Sottofamiglia Talpinae
Tribù Desmanini
Genere Galemys
Kaup, 1829
Specie G. pyrenaicus
Nomenclatura binomiale
Galemys pyrenaicus
(É. Geoffroy, 1811)
Areale
Galemys pyrenaicus map.png

Il desman pirenaico (Galemys pyrenaicus É. Geoffroy, 1811) è un piccolo mammifero semi-acquatico che vive sui Pirenei e nella parte settentrionale della penisola iberica. È l'unica specie del genere Galemys e vive in aree palustri e temperate.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il desman pirenaico è lungo 11–16 cm e ha una coda di 12–16 cm; pesa 35-80 g (la femmina è più grande del maschio). Può vivere più di 3,5 anni. È un insettivoro dalle abitudini notturne.
Le zampe posteriori somigliano a quelle del topo: sono robuste e agili, e sono usate per muoversi rapidamente nell'acqua. La parte anteriore del corpo è simile a quella di una talpa; le zampe anteriori sono adattate per scavare la terra e creare tane per difendersi dai predatori e per allevare la prole. È dotato di un caratteristico muso prolungato, tanto che in Francia è soprannominato rat à trompette per la forma del suo muso.

Sottospecie[modifica | modifica wikitesto]

Sono conosciute due sottospecie di desman iberico:

Minacce[modifica | modifica wikitesto]

L'habitat del desman iberico è molto vulnerabile: le minacce sono l'inquinamento idrico e la frammentazione dell'habitat a causa della costruzione di centrali idroelettriche e bacini idrici.

I principali predatori del desman iberico sono il visone americano, specie alloctona oggetto di progetti di eradicazione, ed altri predatori naturali quali la lontra, alcuni uccelli trampolieri, come la cicogna bianca o l'airone cenerino, oltre ai rapaci notturni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hutterer, R. in (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, p.303, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Insectivore Specialist Group (1996), Galemys pyrenaicus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi