Fullerite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fullerite
Classificazione Strunz (ed. 10) 1.CB.05c
Formula chimica C60
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino dimetrico
Sistema cristallino tetragonale
Classe di simmetria ditetragonale dipiramidale
Parametri di cella a=14,22 c=13,56
Gruppo puntuale 4/m 2/m 2/m
Gruppo spaziale pseudo cubico
Proprietà fisiche
Densità 1,95 g/cm³
Durezza (Mohs) 10/10.5
Frattura scabra, concoide
Colore nero
Lucentezza vetrosa
Opacità opaca
Striscio neri
Diffusione rara
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La fullerite è un minerale che prende il nome da Richard Buckminster Fuller, l'architetto statunitense che inventò la cupola geodetica che ha forma simile alle molecole dei fullereni. La fullerite ultradura C60 ha una durezza molto elevata, superiore a quella del diamante. È classificata quindi tra i materiali superduri.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

La fullerite si è formata nello spazio interstellare o per l'azione dei fulmini su substrati carboniosi o per metamorfismo delle rocce ricche di carbonio.

Giacitura[modifica | modifica wikitesto]

La fullerite si trova negli scisti verdi (shungite) o in rocce metamorfiche precambriane.

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica wikitesto]

La fullerite si presenta in cristalli microscopici, più spesso in aggregati tondeggianti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]