Frank Duveneck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il cappello nero

Frank Duveneck (Covington, 9 ottobre 1848Covington, 3 gennaio 1919) è stato un pittore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frank Duveneck nacque a Covington, nello stato del Kentucky. Suo padre, Bernard Decker, era un immigrato tedesco e morì quando Frank aveva appena un anno. Sua madre, Katherine Siemers, dopo la morte del marito si risposò con Joseph Duveneck.[1]

All'età di 15 anni il giovane Frank iniziò a studiare presso un pittore locale, Johann Schmitt. In seguito, a partire dal 1870, si recò in Europa e frequentò la scuola d'arte dell'Accademia Reale di Monaco di Baviera, dove studiò con Wilhelm Leibl e Wilhelm Von Dietz.[2]

Divenuto celebre al pari di William Merritt Chase, di John Henry Twachtman, di Willis Seaver Adams e di Walter Shirlaw (tutti componenti della Hudson River School (scuola del fiume Hudson), viaggiò a lungo in Germania e in Italia, e fu a Venezia intorno al 1873.
Il 25 marzo 1886 sposò a Parigi Elizabeth Otis Lyman Bott, dalla quale ebbe un figlio: Frank Bott.[3]

Ma nel 1888, mentre erano ancora in Italia, Elizabeth morì all'improvviso e fu sepolta nel Cimitero degli Allori di Firenze.[4] Rimasto vedovo dopo soli due anni, Duveneck decise di tornare negli Stati Uniti con il bambino.
Nel 1900 divenne docente all'Accademia dell'arte di Cincinnati e poi direttore dello stesso Istituto nel 1904. Qualche tempo dopo fondò, insieme ad altri personaggi illustri, il Cincinnati Art Club.

Frank Duveneck morì nel 1919. Riposa a Covington, nel "Mother of God Cemetery".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Poole, Emily. "The Etchings of Frank Duveneck", Edizione "The Print Collector’s Quarterly", Vol. 25, 1938.
  • Poole, Emily. "Catalogue of the Etchings of Frank Duveneck", Edizione "The Print Collector’s Quarterly", Vol 25, 1938.
  • "Encyclopedia of Kentucky". Editore Somerset Publishers, New York, 1987 - ISBN 978-0-403-09981-8
  • Norman Heermann, "Frank Duveneck". Editore Houghton Mifflin, 1918. [1]

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Richard Sisson, Christian K. Zacher, Andrew Robert Lee Cayton, The American Midwest: an interpretive encyclopedia, Indiana University Press, 2007, p. 580, ISBN 978-0-253-34886-9.
  2. ^ Adelson Warren, Christian K. Zacher, Andrew Robert Lee Cayton, Sargent's Venice, Yale University Press, 2006, p. 206, ISBN 978-0-300-11717-2.
  3. ^ John E. Kleber, Christian K. Zacher, Andrew Robert Lee Cayton, The Kentucky encyclopedia, University Press of Kentucky, 1992, p. 276, ISBN 978-0-8131-1772-0.
  4. ^ William James, Christian K. Zacher, Andrew Robert Lee Cayton, Essays, comments, and reviews, Volume 15, Harvard University Press, 1987, p. 572, ISBN 978-0-674-26552-3.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • [2] Opere di F. Duveneck presso il "Cincinnati Art Museum".
  • www.artistarchive.com Poole catalogue of 30 prints with a description of each and some images.


Controllo di autorità VIAF: 57464815 · LCCN: n85362084 · GND: 121225402