Franco Pannuti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Franco Pannuti (Bologna, 1º maggio 1932) è un oncologo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Bologna nel 1957, con specializzazioni in medicina interna, medicina del lavoro, cardiologia e oncologia, ha conseguito la libera docenza in patologia speciale medica presso la stessa università nel 1968. È stato docente di chemioterapia antiblastica presso la scuola di specializzazione in oncologia dell'Università di Bologna e docente di oncologia generale presso la scuola di specializzazione in geriatria e radioterapia dell'Università di Bologna. È stato Primario della divisione di oncologia del Policlinico Sant'Orsola-Malpighi dal febbraio 1972 al luglio 1997 ed è membro dell'Accademia delle Scienze di New York.

Fondazione ANT Italia ONLUS[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1978 per sua iniziativa nasce l'Associazione Nazionale Tumori (ANT) – trasformata in Fondazione ANT Italia Onlus nel 2002 – e promuove il "Progetto Eubiosia": l'assistenza socio-sanitaria domiciliare gratuita ai Sofferenti di tumore e alle loro Famiglie, effettuata dai 20 Ospedali Domiciliari Oncologici (ODO-ANT) che, in 9 regioni d'Italia, assistono quotidianamente 3.600 Pazienti, in modo completamente gratuito. Dal 1985 ad oggi sono stati circa 87.000 i Sofferenti assistiti da ANT (dato aggiornato al 30 giugno 2011). La Fondazione è inoltre molto attiva nel campo della prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie ginecologiche, tiroidee e del seno.

Direttore scientifico dell'ANT dal 1978 e presidente dal 2001; dal 2002 è fondatore e membro del consiglio direttivo dell'Associazione Amici dell'ANT (AAANT) e contemporaneamente presidente della Fondazione fino al 2011.

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

È stato assessore alle politiche sociali, volontariato e scuola del comune di Bologna per 5 anni a partire dal giugno 1999, membro del comitato del Ministero della Salute sull'ospedalizzazione domiciliare nel 2002 e del Consiglio Superiore di Sanità, come esperto nel settore oncologia nel 2003.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Lions: Melvin Jones Fellowship (1990)
  • Rotary: Paul Harris Fellow (1995)
  • Premio Bristol-Myers Squibb Company (1998)
  • Medaglia d'oro della regione Puglia conferita dal Presidente (2001)
  • Medaglia d'oro al Merito della Sanità Pubblica del Ministero della Salute conferita con Decreto del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi [1] (2003)
  • Archiginnasio d'oro conferito dalla Città di Bologna [2] (2006)
  • Medaglia del Presidente della Repubblica al Progetto "Eubiosia" - Premio di rappresentanza (2009)
  • Premio Nazionale "Bonifacio VIII" Città di Anagni – 2009, conferito dall'Accademia Bonifaciana (2009)
  • Premio “Maestro di Oncologia” conferito in occasione del XIII Congresso Nazionale Goim di Bari (2011)
  • Sigillo della Città di Bari conferito dal Sindaco di Bari (2011)
  • Premio Provincia di Bologna (2012)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN57507428 · ISNI (EN0000 0000 1239 3121 · SBN IT\ICCU\CFIV\000528 · LCCN (ENn85205638 · GND (DE172300797