Francesco Volpi (aviatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Volpi
NascitaTrento, 13 ottobre 1914
MorteTrento, 19 novembre 2019
Dati militari
Paese servitoItalia Italia
Forza armataAeronautica Militare
SpecialitàPilota militare
GradoTenente Colonnello
GuerreSeconda guerra mondiale
Valentina Musmeci, Più forte, più in alto, Curcu & Genovese, 2014
voci di militari presenti su Wikipedia

Francesco Volpi (Trento, 13 ottobre 1914Trento, 19 novembre 2019) è stato un aviatore italiano, che ha vantato 80 anni di attività di volo ininterrotta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha studiato al Liceo classico Giovanni Prati di Trento e poi Giurisprudenza alle Università di Bologna e di Padova, dove si è laureato nel 1938.[1]

Ha ottenuto il brevetto di volo nel 1935 a Cameri su un aereo Caproni Ca.100.[2] Ha prestato servizio come sottotenente pilota a Ferrara e a Vicenza.

In seguito a un incidente motociclistico ha lavorato in alcuni uffici a Trento.[1]

Richiamato in guerra, è stato pilota nell'Ala Littoria ed è stato poi assegnato alla 246ª Squadriglia Autonoma dei Servizi Aerei Speciali.[3] Ha combattuto nel Mediterraneo e in Russia, dove si è guadagnato una medaglia di bronzo al valor militare.[4] In totale ha completato 236 missioni di guerra.[3]

Dopo la guerra ha diretto l'ufficio legale dell'Unione degli industriali prima di Trento e poi di Bolzano.

È stato direttore della scuola di volo dell'Aero Club Trento e ha collaborato alla progettazione e alla costruzione dell'Aeroporto Gianni Caproni di Mattarello.[5] Ha promosso la "Scuola Nazionale di volo in montagna" e l'ha diretta fra 1973 e 1974.[6]

Nel 2014 ha ricevuto l'Aquila di San Venceslao, la massima onorificenza della Provincia autonoma di Trento. A 100 anni ha rinnovato la licenza da pilota. In quella occasione e gli anni successivi ha festeggiato il compleanno sorvolando la città di Trento.[7][8][9][10]

È morto il 19 novembre 2019, all'età di 105 anni.[11]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di bronzo al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valor militare
«Ottimo pilota, capo equipaggio di veicoli da trasporto, in tre mesi di intensa attività in ogni circostanza di tempo e luogo, si prodigava brillantemente in una notevole attività di volo, al collegamento dell'aeroporto base con i punti più avanzati del fronte e, in momenti di particolare emergenza, al tempestivo rifornimento alle truppe operanti in materiali urgenti e di grande importanza, confermando dovunque eccezionali doti di navigatori e di pilota, alto senso del dovere e superbe virtù di soldato.»
— Fronte russo, giugno-settembre 1942-XX[4]
Croce di guerra al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Croce di guerra al valor militare
Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— 27 dicembre 2014[12]
Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— 27 dicembre 2010[12]
Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— 2 giugno 2004[12]

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Croce di Ferro di II classe (Germania) - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di II classe (Germania)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Valentina Musmeci, Più forte, più in alto, Curcu & Genovese, 2014, pagg. 25-26.
  2. ^ Capitano Michele Seri, Il Capo di SMA incontra il comandante Volpi, Aeronautica Militare, 23/10/2014. URL consultato il 9-9-2015.
  3. ^ a b Valentina Musmeci, Più forte, più in alto, Curcu & Genovese, 2014, pag. 88.
  4. ^ a b I decorati al Valor Militare, Istituto del Nastro Azzurro. URL consultato il 27-8-2016.
  5. ^ Valentina Musmeci, Più forte, più in alto, Curcu & Genovese, 2014, pagg. 69-71.
  6. ^ Col. Pilota Francesco Volpi, AIPM - Associazione Piloti di Montagna.
  7. ^ Volpi, cent'anni festeggiati alla guida di un aereo, Trentino, 12 ottobre 2014. URL consultato il 27-8-2016 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2016).
  8. ^ Claudio Libera, Intramontabile Volpi, festeggia i 101 anni volando sulla città, Trentino, 14 ottobre 2015. URL consultato il 27-8-2016 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2016).
  9. ^ In volo con il comandante Volpi: 103 anni e non sentirli, Trentino, 13 ottobre 2017. URL consultato il 13 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2017).
  10. ^ Il comandante Francesco Volpi in volo per festeggiare i suoi 104 anni, Il Dolomiti, 14 ottobre 2018. URL consultato il 7 agosto 2019.
  11. ^ Guido de Mozzi, È morto il comandante Francesco Volpi. Aveva 105 anni, su ladigetto.it, 19 novembre 2019. URL consultato il 19 novembre 2019.
  12. ^ a b c Dettaglio decorato - Volpi Col.Dott. Francesco, Presidenza della Repubblica. URL consultato il 9-9-2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Volpi, Ho dovuto fare la guerra, Aeroporto G. Caproni, 2009
  • Valentina Musmeci, Più forte, più in alto, Curcu & Genovese, 2014

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN313291059 · LCCN (ENno2014163532 · GND (DE1068471891 · WorldCat Identities (ENno2014-163532