Francesco Giuliano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Francesco Giuliano (Palermo, 1965) è un mafioso italiano, legato a Cosa nostra.

Affiliato alla famiglia mafiosa di Brancaccio-Ciaculli comandata dai fratelli Giuseppe Graviano e Filippo Graviano, apparteneva al gruppo di fuoco di cui facevano parte anche Gaspare Spatuzza, Salvatore Grigoli, Nino Mangano, Cosimo Lo Nigro, Pasquale Di Filippo, Pietro Romeo e altri. Fu accusato di vari omicidi, tra cui quello di Antonino Vallecchia soprannominato "Giannuzzo il cantante", che venne strangolato e sciolto nell'acido, oltre che del sequestro del piccolo Giuseppe di Matteo. Arrestato nel novembre 1995, sta scontando l'ergastolo in regime di 41 bis nel carcere di Parma.[1][2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie