Francesco Bandarin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Bandarin nel 2005

Francesco Bandarin (Venezia, 26 dicembre 1950) è un architetto italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2000 al 2010 è stato direttore del Centro del patrimonio mondiale, poi dal 2010 al 2018 è stato vice direttore generale dell'UNESCO per la cultura.[1]

Si è laureato in architettura presso l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia e in urbanistica presso l'Università della California, Berkeley.

Nel 2014, ha presieduto la giuria della Biennale di architettura di Venezia.[2] Nel 2019 e 2020, ha presieduto la giuria mondiale del Prix Versailles.[3][4]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Francesco Bandarin sul sito dell'UNESCO
  2. ^ Sito Web della Biennale di Venezia, su labiennale.org.
  3. ^ Sito Web del Prix Versailles, su prix-versailles.com.
  4. ^ Sito Web del Prix Versailles, su prix-versailles.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54237765 · ISNI (EN0000 0000 4423 3026 · LCCN (ENn93046482 · BNE (ESXX1790014 (data)