Francesco Alberti di Villanova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Francesco Alberti di Villanova, talvolta indicato come Francesco D'Alberti di Villanuova (Nizza, 21 settembre 1737Lucca, 15 dicembre 1801), è stato un linguista e lessicografo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Integrò il dizionario francese-italiano, italiano-francese di Annibale Antonini secondo la dottrina dei lumi con ampio materiale enciclopedico.

Espulso da Nizza dalla Rivoluzione francese, si trasferì in Toscana dove lavorò a un dizionario dell'italiano in 6 volumi, che fu completato dopo la sua morte dai suoi collaboratori.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La vite poemetto del sig. d. Francesco Alberti dedicato al merito impareggiabile degl'ill.mi Signori ... Pietro Ricci ... e ... Marianna Radegonda ... In occasione che si celebrano le loro festevolissime nozze, Nizza, stamperia di Gabriele Floteront, 1766.
  • Dell'educazione fisica e morale contro i principi del signor Rousseau, Torino 1767.
  • Dizionario francese-italiano, 1772[1][2]
  • Dizionario francese-italiano e italiano-francese, 1777.
  • Dizionario universale critico ed enciclopedico della lingua italiana, 1797-1805.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Citato in Neologismi, su treccani.it.
  2. ^ Pubblicato per la prima volta a Marsiglia e ristampato più volte (Cfr. Biografia su treccani.it).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN17368610 · ISNI (EN0000 0001 1021 8976 · SBN IT\ICCU\RAVV\078863 · LCCN (ENn93097741 · GND (DE119014599 · BNF (FRcb13332067g (data) · BAV ADV10160432 · CERL cnp00403070 · WorldCat Identities (ENn93-097741