Four Color

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Four Color
fumetto
Hercules Comic Cover.JPG
Four Color n. 1006 (1959)
Titolo orig. Four Color
Lingua orig. lingua inglese
Paese Stati Uniti
Editore Dell Comics
1ª edizione settembre 1939 – aprile/giugno 1962
Albi it. 1354 (completa)

Four Color nota anche come Four Color Comic e One Shots, è stata una rivista statunitense edita dal 1939 al 1962 dalla Dell Comics e dalla Western Printing. Era divisa in diverse serie e organizzata in albo monotematici permettendo così di testare diversi personaggi i quali in caso di successo avrebbero avuto poi una testata propria; esempi famosi sono Topolino e Paperino. La testata proponeva anche adattamenti di lungometraggi animati in concomitanza con la redistribuzione del film nelle sale statunitensi oltre ha riproporre grandi personaggi dell'epoca come Dick Tracy, ospitandoli varie volte nel corso degli anni.

Fu presa come modello in Italia dalla Mondadori per realizzare molti numeri della serie degli Albi d'Oro, tant'è che molti presentano la stessa foliazione, la stessa copertina e le stesse storie[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carlo Chendi e Sergio Badino, Conversazione con Carlo Chendi: da Pepito alla Disney e oltre : cinquant'anni di fumetto vissuti da protagonista, Tunué, 1° gennaio 2006, ISBN 9788889613160. URL consultato il 20 marzo 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alberto Becattini, Four Color Comics, Zio Paperone n. 208, pp. 54-58, Milano, aprile - maggio 2007.
Disney Portale Disney: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Disney