Forte Pietralata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Forte Pietralata
Campo Trincerato di Roma
Ubicazione
StatoRegno d'Italia
Stato attualeItalia Italia
RegioneLazio
CittàRoma
Coordinate41°55′32.35″N 12°33′01.28″E / 41.925653°N 12.550356°E41.925653; 12.550356
Mappa di localizzazione: Roma
Forte Pietralata
Informazioni generali
Stileprussiano
Costruzione1881-1885
CostruttoreUmberto I di Savoia
Informazioni militari
UtilizzatoreRegno d'Italia
Funzione strategicaDifesa di Roma
Termine funzione strategica1919
PresidioMinistero della difesa
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il Forte Pietralata è uno dei 15 forti di Roma, edificati nel periodo compreso fra gli anni 1877 e 1891.
Si trova nel quartiere Q. XXI Pietralata, nel territorio del Municipio Roma IV.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu costruito a partire dal 1881 e terminato nel 1885, su una superficie di 25,4 ha, in via di Pietralata, dalla quale prende il nome, su un leggero altopiano nei pressi del fiume Aniene. È il più grande dei 15 forti di Roma.

Per la sua difesa era previsto un fossato ed un ponte levatoio per permettere l'accesso.

Ha ospitato il Reggimento Carri Armati e attualmente Ospita la caserma "Antonio Gandin" della Brigata meccanizzata "Granatieri di Sardegna".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Autori vari (a cura di), Operare i forti. Per un progetto di riconversione dei forti militari di Roma, Roma, Gangemi Editore, 2010, ISBN 978-88-492-1777-3.
  • Elvira Cajano, Il sistema dei forti militari a Roma, Roma, Gangemi Editore, 2006, ISBN 978-88-492-1057-6.
  • Michele Carcani, I forti di Roma, Roma, Voghera Carlo tipografo di S.M., 1883.
  • Giorgio Giannini, I forti di Roma, Roma, Newton Compton Editori, 1998, ISBN 978-88-8183-895-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Forti di Roma
Aurelia Antica · Boccea · Braschi · Monte Mario · Trionfale · Antenne · Pietralata · Tiburtina · Prenestina · Casilina · Appia Antica · Ardeatina · Ostiense · Portuense · Bravetta
  Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura